WRC: all’ Arctic Rally Finland domina Tanak

Nell’edizione 2021 del WRC, l’ Arctic Rally Finland, messo in piedi a tempo di record per sopperire all’annullamento del Rally di Svezia a causa delle restrizioni anti-coronavirus, non delude le attese sfornando un evento ricco di colpi di scena e con neve e ghiaccio a volontà rispetto al rally svedese dello scorso anno. Dominio nettissimo delle Hyundai che sul ghiaccio della Lapponia piazzano tre i20 Coupé Wrc ai primi quattro posti dell’assoluta. Ott Tanak, dopo la sfortuna di Monte-Carlo si riscatta prepotentemente e rifila diciassette secondi e mezzo di distacco a Kalle Rovanpera con la Toyota Yaris WRC. Questi però contiene benissimo i danni siglando il miglior tempo nella “Power Stage” di Aittajarvi e raggranellando un bottino di punti che gli permette di salire in testa alla classifica con trentacinque lunghezze, quattro in più di Thierry Neuville che completa la corsa finnica al terzo posto.

WRC-2021-Arctic-Rally-Finland-Rovanpera
Kalle Rovanpera con la Toyota Yaris WRC si piazza al secondo posto rovinando la festa alla Hyundai

Il successo Hyundai lo completa Craig Breen che, con Paul Nagle alle note, conclude la gara al quarto posto, contenendo le Toyota Yaris WRC di Elfyn Evans e di Katsuta Takamoto. Evans con il quinto posto raggiunge in classifica generale Sebastien Ogier che si gioca tutto nell’ottava speciale, ultima della seconda tappa. Il francese si pianta nella neve a bordo strada con la sua Yaris ed è costretto a ricorrere al Super Rally per la terza ed ultima tappa, terminando solo ventesimo assoluto ed uscendo dal primo rally finnico del WRC 2021 con il solo punticino raggranellato nella Power Stage finale in cui ottiene il quinto tempo.

WRC-2021-Arctic-Rally-Finland-Neuville
Thierry Neuville completa la corsa finnica al terzo posto

Settimo posto per il giovanissimo Oliver Solberg sulla Hyundai i20 Coupé WRC, precedendo i due alfieri M-Sport Teemu Suninen e Gus Greensmith, che si difendono con le Ford Fiesta WRC ma pagano un’evidente carenza di potenza delle vetture dell’Ovale Blu rispetto alle auto ufficiali Toyota e Hyundai. Ai margini della Top Ten troviamo due ex-ufficiali in cerca di riscatto ed ora “relegati” nella WRC 2. Decimo posto con una Volkswagen Polo GTI R5 per il finnico Esa-Pekka Lappi, non riconfermato in M-Sport nonostante un discreto 2020. A seguire Andreas Mikkelsen con la Skoda Fabia Rally2 Evo. Alle loro spalle la Volkswagen Polo GTI R5 di Nikolay Gryazin, figlio di Stanislav.

WRC-2021-Arctic-Rally-Finland-Suninen
Ottava piazza per Teemu Suninen con la Ford Fiesta WRC

Nella WRC 3, schiacciante supremazia dei piloti locali con Teemu Asunmaa primo su Skoda Fabia Rally2 Evo, davanti all’estone Egon Kaur su Volkswagen Polo GTI R5 e all’altro finnico Mikko Heikkila su Skoda Fabia Rally2 Evo. Ai piedi del podio di categoria troviamo poi la Skoda Fabia R5 di Eerik Pietarinen, con un passato anche in alcune gare italiane. Con questa vittoria Asunmaa si porta in testa alla classifica di categoria appaiando Yohan Rossel vincitore a Monte-Carlo. Poca gloria da parte dei tre piloti italiani presenti in Lapponia. Il migliore è il veronese Luca Hoelbling, che rinuncia al nuovo Rally Valle del Tevere su terra e completa quarantaquattresimo con la Hyundai i20 R5.

WRC-2021-Arctic-Rally-Finland-Lappi
Nella WRC 2 decimo posto per il finnico Esa-Pekka Lappi con la Volkswagen Polo GTI R5

Quarantanovesimo posto per Mauro Miele con la Skoda Fabia R5, mentre grande sfortuna per Lorenzo Bertelli e Simone Scattolin con la Ford Fiesta WRC. L’equipaggio tricolore già nella terza speciale si intraversa per piantarsi in un muro di neve. L’uscita è priva di danni ma l’assenza di pubblico, costante per gli eventi motoristici in questi tempi di emergenza sanitaria, fa sì che sia costretto a ricorrere al Super Rally precipitando in fondo alla classifica. La sorte di Bertelli e Ogier la soffre anche Adrien Fourmaux con la Ford Fiesta Rally2, mentre Pierre-Louis Loubet con una Hyundai i20 Coupé WRC “privata” è costretto a ricorrere al Super Rally per noie al motore, rivelatesi, per fortuna del figlio d’arte transalpino, risolvibili.

WRC-2021-Arctic-Rally-Finland-Mikkelsen
Ottima la prestazione di Andreas Mikkelsen con la Skoda Fabia Rally2 Evo

Fourmaux chiude quindi quarantottesimo mentre Loubet finisce trentanovesimo. Sono cinquantuno le vetture che completano il “nuovo” rally iridato finlandese, che riutilizza varie speciali del tradizionale Arctic Rally valido per il campionato nazionale e già disputatosi in gennaio. Solo quattro i ritiri tra cui spicca quello di Janne Tuohino, ex-grande promessa della scuola del mitico Kikki Kivimaki e campione finlandese nel 2001. Al volante di una Ford Fiesta WRC autogestita, è costretto a rinunciare alla corsa dopo la seconda tappa per ragioni mediche. Peccato perché assieme alla copilota Reeta Hamalainen stava occupando un buon dodicesimo posto assoluto. Il WRC 2021 si prende ora un mese e mezzo di pausa. Si riparte nella seconda metà di aprile con il nuovo Rally Croatia: la competizione balcanica ha già approntato un piano per poter essere disputata anche in assenza di pubblico e non dovrebbe essere in discussione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui