WSBK, a Portimao Rea torna a dominare

L’exploit di Scott Redding nel round di Jerez del decimato WSBK si rivela purtroppo isolato. Sulla pista di Portimao, torna a dominare la Kawasaki ZX-10 RR di Jonathan Rea che si aggiudica la prima gara senza particolari problemi comandando da bandiera a bandiera. Per la Ducati gara in salita con Redding solamente settimo e Chaz Davies nuovamente irriconoscibile all’undicesimo posto. Paradossalmente la migliore moto di Borgo Panigale è quella GoEleven di Michael Ruben Rinaldi che con il quinto posto si aggiudica anche la classifica Indipendenti ai danni della Yamaha YZF R1 Ten Kate di Loris Baz, in costante ripresa prestazionale.

WSBK-2020-Portimao-Razgatlioglu
Toprak Razgatlioglu con la Yamaha taglia il traguardo di gara 1 alle spalle di Rea

La Yamaha però raccoglie soddisfazioni ancora più grandi con gli ufficiali Toprak Razgatlioglu e Michael Van der Mark, rispettivamente secondo e terzo assoluti davanti alla seconda Kawasaki ufficiale di Alex Lowes. Le moto di Iwata si confermano estremamente competitive e potrebbero fare saltare molti equilibri nel Campionato Mondiale Superbike 2020. Per contrasto, continuano ad inseguire le Honda e le Bmw. Honda raccatta solo il nono posto con Alvaro Bautista ed il dodicesimo con Leon Haslam, mentre per la Bmw va un po’ meglio grazie all’ottavo posto di Tom Sykes ed al decimo di Eugene Laverty.

WSBK-2020-Portimao-Van-der-Mark
Gradino più basso del podio a Portimao è monopolizzato da Michael Van der Mark, terzo in entrambe la manche

Podio degli indipendenti completato da Xavi Fores con la Kawasaki di Puccetti, complice la violenta caduta di Sandro Cortese con la Kawasaki di Pedercini a poche curve dalla fine: per l’italo-tedesco sfuma anche la seconda manche. La zona punti la completano le Yamaha della GRT con Garrett Gerloff quattordicesimo e Federico Caricasulo quindicesimo. Delusione per Marco Melandri, solo diciottesimo, mentre Lorenzo Gabellini con la Honda di MIE Racing è appena ventesimo davanti al solo Maximilian Scheib. La Superpole Race non riserva molte emozioni, con Rea che allunga subito su Razgatlioglu e un sorprendente Baz i quali completeranno poi il podio sotto la bandiera a scacchi.

WSBK-2020-Portimao-Lowes
Alex Lowes con la Kawasaki ufficiale è quarto in gara 1

Redding chiude quinto mentre va male per Davies, finito a terra assieme a Laverty e rientrato dolorante ai box. Bilancio degli italiani in questa gara: ottavo Rinaldi, dodicesimo Caricasulo, quindicesimo Melandri e diciottesimo Gabellini. La seconda manche vede Rea partire alla grande, mentre Laverty scivola con la Bmw. Redding si installa al terzo posto dietro a Razgatlioglu, mentre Davies occupa solo l’ottavo posto. Van der Mark, partito abbastanza bene, passa alle spalle di Redding mentre Baz compromette tutto cadendo sul finire dell’ultimo giro. Al secondo giro, Redding si porta secondo ed inizia a stringere su Rea mentre Davies si riscatta e inizia ad insidiare il sesto posto di Haslam.

WSBK-2020-Portimao-Start2
La partenza di gara 2 della WSBK a Portimao

Colpo di scena quindi nella lotta per il terzo posto con Razgatlioglu che scivola alla Curva 5 e riparte in quattordicesima posizione, lasciando Van der Mark e Lowes a duellare. Il confronto dura però ben poco, perché al settimo giro Lowes scivola sempre alla Curva 5 e riprende in ventesima ed ultima posizione. Davies così risale senza fatica al quarto posto precedendo Haslam e Rinaldi che, ringalluzzito dalla caduta di Baz, “vola” tra gli Indipendenti. In questa categoria, si esalta anche Xavi Fores che occupa il nono posto assoluto oltre ad essere secondo di classe davanti a Gerloff e Caricasulo. Razgatlioglu intanto anima una rimonta rabbiosa scalzando prima Sylvain Barrier e poi Leandro Mercado.

WSBK-2020-Portimao-Redding-VanderMark
Scott Redding migliora il settimo posto di gara 1 con la piazza d’onore di gara 2, in questa foto seguito da Michael Van der Mark, terzo al traguardo alle spalle del ducatista

Rea allunga deciso su Redding e Van der Mark che prova a riprendere l’ufficiale Ducati, mentre la Curva 5 miete un’altra vittima, Leon Haslam che non resiste al ritorno di Rinaldi e Bautista. Anche l’inglese arretra così nelle retrovie ad otto giri dalla fine, permettendo a Razgatlioglu di riavvicinarsi alla Top Ten. Quanto a Lowes, riprende mestamente la strada dei box. La Curva 5 vede un altro colpo di scena a sette giri dalla fine con Van der Mark che supera Redding e si invola in seconda posizione. Fortuna per Redding che l’olandese sbagli poche curve più avanti permettendogli di tornare secondo.

WSBK-2020-Portimao-Bautista
Alvaro Bautista con la Honda porta a casa dal tracciato di Portimao un quinto e un nono posto

Con le gomme alla frutta complice il caldo, Redding e Van der Mark animano un duello a suon di errori che consente a Rea di allungare con sempre maggiore decisione. Intanto Gerloff in lotta con Fores fa cadere lo spagnolo e rovina anche la sua gara, Razgatlioglu sale così nono e Caricasulo è secondo tra gli Indipendenti. Poco dopo il turco supera l’italiano della GRT Junior e risale ottavo. Poteva andare meglio la gara di Melandri, stabile attorno al tredicesimo posto, dopo avere subito i ritorni di Laverty e Haslam.

WSBK-2020-Portimao-Davies
Anche Chaz Davies con l’altra Ducati ufficiale migliora l’undicesimo posto di gara 1 con un quarto posto in gara 2

L’ultimo giro vede Rea tranquillissimo al comando, mentre Redding con le gomme alla frutta fatica sempre più nella lotta con Van der Mark. La bandiera a scacchi saluta quindi l’undicesima vittoria sul suolo portoghese di Rea, mentre Redding resiste agli ultimi assalti di Van der Mark. Quarto un ottimo Davies davanti a Bautista, mentre Rinaldi trionfa tra gli Indipendenti davanti a Caricasulo e Mercado, riuscito ad avere la meglio su Gerloff.

WSBK-2020-Portimao-Sykes
Bmw vede in Tom Sykes il suo miglior portacolori con un settimo e un ottavo posto

A punti anche Melandri, quattordicesimo, mentre Gabellini è diciassettesimo con la Honda di MIE Racing. In classifica di campionato WSBK, Rea torna in vetta con quattro punti di vantaggio su Redding. E il prossimo round di fine agosto ad Aragon si preannuncia rovente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui