Italiano WRC, il Rally San Martino di Castrozza a Pedersoli

Questo weekend è il turno del Campionato Italiano WRC con il 40° Rally San Martino di Castrozza e, dopo la lunga sosta forzata, continua a tappe serrate la marcia dei Campionati Rally Aci Sport. Il “braccio di ferro” tra le Citroen DS3 WRC premia Luca Pedersoli e Anna Tomasi che per otto secondi e otto decimi mettono alle spalle Simone Miele e Roberto Mometti, pure autori di un’ottima progressione finale col miglior tempo nelle ultime due PS. Da segnalare che la seconda speciale di Val Malene è stata cancellata per il ritardato arrivo di un carro attrezzi, riducendo ulteriormente il chilometraggio utile a disposizione dei concorrenti.

Campionato-Italiano-WRC-2020-Rally-San-Martino-di-Castrozza-carella
Quarto posto per Andrea Carella ed Enrico Bracchi con la Skoda Fabia Rally2 Evo

Nella lotta per la vittoria si inserisce anche il fortissimo duo della Phoenix formato da Andrea e Giuseppe Nucita con la Hyundai i20 R5, a lungo secondi e poi scalzati in extremis da Miele. Quarto posto per Andrea Carella ed Enrico Bracchi con la Skoda Fabia Rally2 Evo di Munaretto, che precedeno per poco più di sette secondi la Hyundai i20 R5 di Luca Rossetti e Manuel Fenoli, i migliori della pattuglia tricolore al Rally di Alba. Non male anche Alessandro Gino e Daniele Michi che, con la Skoda Fabia Rally2 Evo, terminano sesti, sia pure con un distacco enorme nei confronti di Rossetti. Con un simile “parterre de rois” i piloti locali restano ai margini: il migliore è Valter Gentilini che con Giulia Zanchetta porta al settimo posto assoluto finale la sua Ford Fiesta RS Wrc.

Campionato-Italiano-WRC-2020-Rally-San-Martino-di-Castrozza-rossetti
Luca Rossetti e Manuel Fenoli con la Hyundai i20 R5 sono quinti

Alle sue spalle la Skoda Fabia Rally2 Evo di Efrem Bianco, veterano dei rally del Nord Est, che come sempre si fa accompagnare dal copilota Dino Lamonato. Nona posizione per la Skoda Fabia R5 di Paolo Benvenuti e Jasmine Manfredi davanti ad un’ulteriore Skoda Fabia, la Rally2 Evo di Rudy Andriolo e Manuel Menegon che completa la Top Ten. Si morde le dita Matteo Daprà che sulle strade di casa ci teneva a fare bene con la Hyundai i20 R5. L’ottima gara compiuta assieme al copilota Flavio Andrian viene guastata da dieci secondi di penalizzazione, che gli costano il decimo posto finale. Passando alle altre classi, si segnala la penuria di vetture R3C: tre le vetture in gara, tutte Renault New Clio, con Luca Fiorenti che batte Michele Caliaro e Stefano Gibellini.

Campionato-Italiano-WRC-2020-Rally-San-Martino-di-Castrozza-gentilini
Valter Gentilini e Giulia Zanchetta con la Ford Fiesta RS Wrc sono i migliori degli equipaggi locali

Monopolio Renault anche nella Super 1600 con Roberto Vescovi e Giancarla Guzzi ancora vincenti nonostante dieci secondi di penalità. A completare il podio di classe Giovanni Cocco, secondo e Ugo Massimo Zanini terzo. In R2B tripletta Peugeot 208 con Andrea Scalzotto che precede Williams Zanotto e Fabio Farina. Le Peugeot “fanno il vuoto” anche in ciò che resta della Super 2000: Tiziano Panato con la sua 207 batte quella di Stefano Callegaro. In R3T una sola auto in gara, la Citroen DS3 del francese Thierry Agostini che termina settantesimo assoluto. Gruppo N nelle mani della unica N5 in gara, la Volkswagen Polo di Walter Lamonato che è ventiduesimo assoluto. Molti ritiri per noie meccaniche fra i quali spiccano quelli di Corrado Fontana con la Hyundai NG i20 WRC e di Paolo Porro con la Ford Fiesta RS Wrc.

Campionato-Italiano-WRC-2020-Rally-San-Martino-di-Castrozza-gino
Alessandro Gino e Daniele Michi con la Skoda Fabia Rally2 Evo terminano sesti

Settantasei le vetture Moderne al traguardo; le Autostoriche che arrivano sulla pedana di arrivo sono ventiquattro con vittoria della Porsche 911 Carrera RS di Paolo e Giulio Nodari ai danni della Opel Ascona 400 di Tiziano Nerobutto e della Lancia Stratos HF di Tony Fassina. Al via anche la Ford Fiesta WRC Plus di Giorgio De Tisi che fa gara a sé strappando gli applausi di coloro che possono seguire la gara dalle finestre delle loro case o nei trasferimenti. In classifica di Campionato Simone Miele resta leader con un solo punto di vantaggio su Luca Pedersoli e due su Luca Rossetti. Prossima gara dell’Italiano WRC prevista per il secondo weekend di ottobre con il Rally Elba.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui