CIR, al Rally il Ciocco vince Crugnola ma Basso contiene

Alla fine, nel CIR, dopo ben due rinvii, il Rally il Ciocco e Valle del Serchio riesce a mettere in piedi e portare in fondo anche l’edizione 2020. Un’edizione in tono minore, con tanto di annullamento “in extremis” della speciale Noi Tv per un misto di motivi precauzionali e tecnici, ma l’importante è stato salvare la storica gara toscana, premiata da un numero non disprezzabile di presenze straniere come quella del tedesco Albert Von Thurn und Taxis su Skoda Fabia R5, alla fine dodicesimo. Per quanto riguarda la vittoria, si conferma il confronto serrato tra Andrea Crugnola con la Citroen C3 R5 e Giandomenico Basso con la Volkswagen Polo GTI R5.

CIR-2020-Rally-il-Ciocco-Basso
Giandomenico Basso con la Volkswagen Polo GTI R5 porta a casa l’argento di giornata ma resta leader di classifica

Per diciotto secondi, è Crugnola ad avere la meglio ma Basso resta leader del Campionato Italiano Rally. Pesante, ai fini della classifica, il crash patito da Crugnola nella “Gara 1” del Rally di Roma Capitale. Le Skoda Fabia non riescono a raccogliere granché, con Stefano Albertini miglior pilota delle vetture ceche e terzo al traguardo; più staccate le Fabia R5 di Tommaso Ciuffi ottavo e Gianluca Tosi decimo, precedendo Ivan Ferrarotti. Per contrasto vanno molto bene le Volkswagen Polo GTI R5 con Alessandro Re quarto, Marco Signor quinto e Rudy Michelini settimo.

CIR-2020-Rally-il-Ciocco-Albertini
Stefano Albertini miglior pilota con la Skoda Fabia e terzo al traguardo

La corsa lucchese vede anche il debutto di Paolo Andreucci con la Peugeot 208 Rally4. “Ucci” ed Anna Andreussi colgono un bel quattordicesimo posto con annessa vittoria in R2B assoluto a breve distanza dalla Skoda Fabia R5 di Fabrizio Bianchi. Non male, tra le Rally4, anche la Ford Fiesta di Daniele Campanaro che chiude sedicesima assoluta. Degno di nota il quindicesimo posto assoluto di Mattia Targon con una non più “giovane” Renault Clio Super 1600; anche il lombardo Ilario Bondioni riesce a portare ancora in alto questa piccola ma performante vettura, chiudendo ventesimo a breve distanza da auto più “fresche” come la Volkswagen Polo GTI R5 del turco Burak Cukurova e la Skoda Fabia R5 di Mauro Lenci, e davanti alla Skoda Fabia R5 dell’ “idolo locale” Andrea Marcucci.

CIR-2020-Rally-il-Ciocco-Andreucci
Paolo Andreucci e Anna Andreussi portano al debutto la Peugeot 208 Rally4 e agguantano la vittoria in R2B

Nella R3C, che sembra già in declino dopo poche stagioni, vittoria della Renault New Clio di Matteo Bonini, che però è trasparente ai fini delle classifiche CIR. Fa quindi bottino pieno il teutonico Wolfgang Irlacher, che potrebbe imbastire con la propria Honda Civic Type-R un programma in Italia alla luce della cancellazione del campionato tedesco rally. Poco da fare per il veterano Bernardo Bettarini che con la Renault New Clio chiude trentunesimo assoluto e secondo di classe. Nel femminile, bella vittoria di Patrizia Perosino che però fatica ad adattarsi alla nuova Skoda Fabia R5: è solo ventiseiesima assoluta.

CIR-2020-Rally-il-Ciocco-Campanaro
Non male, tra le Rally4, anche la Ford Fiesta di Daniele Campanaro che chiude sedicesima assoluta

Si difendono per contrasto molto bene le altre due ralliste sul podio: Luciana Bandini con la Renault Clio Williams A7 è trentacinquesima, Martina Iacampo con la Peugeot 208 R2B chiude immediatamente alle sue spalle. Non ha fortuna invece Susanna Mazzetti, iscritta nella gara Challenge Rally di Zona, ferma con la Clio Williams A7 divisa con Sara Baldacci. Nel Trofeo Suzuki, vittoria per la Swift R1B di Simone Rivia davanti alla Swift Sport Hybrid di Simone Goldoni in una gara molto combattuta. Tra i diciotto ritiri, da segnalare quelli di Alessio Profeta per tripla foratura alla Skoda Fabia R5 e di Roberto Tucci per incendio alla Peugeot 207 Super 2000. Cinquantatre le auto che completano il Rally valido per il CIR; a queste si aggiungono le trenta che ultimano la gara Challenge Rally di Zona.

CIR-2020-Rally-il-Ciocco-Perosino
Nel femminile, bella vittoria di Patrizia Perosino, ventiseiesima assoluta con la Skoda Fabia R5

Il ritiro della Volkswagen Polo GTI R5 di Alessandro Perico spiana la strada al successo per il locale Luca Panzani su Skoda Fabia R5, davanti all’identica vettura in versione “Rally 2 Evo” di Andrea Carella. Le Fabia R5 di Thomas Paperini e Paolo Moricci lottano per il terzo posto chiudendo infine nell’ordine. Sfigura un poco Luca Pierotti, solo quinto con la Citroen C3 R5 davanti alla Skoda Fabia R5 di Michele Rovatti e alla Volkswagen Polo GTI di Luca Artino che dopo diversi anni mette da parte le Skoda.

CIR-2020-Rally-il-Ciocco-Rivia
Nel Trofeo Suzuki, vittoria per la Swift R1B di Simone Rivia

La corsa del CIR continua senza sosta, al pari del Campionato Italiano WRC e del Terra: nel weekend del 12 settembre si recupera il Rally Targa Florio, previsto ad inizio maggio; ad inizio ottobre sarà poi il turno del Rally di Sanremo, quindi a fine dello stesso mese il Rally Due Valli e, a novembre, il Tuscan Rewind su Terra.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui