CIR, al Rally d’Italia Sardegna buona la seconda per Basso

Il Rally d’Italia Sardegna oltre ad essere un punto di rifermento mondiale per il WRC, vale anche per il CIR. La prima gara in programma è vinta da Andrea Crugnola e Pietro Ometto con la Skoda Fabia R5, mentre in gara 2 c’è la reazione di Giandomenico Basso e Lorenzo Granai che vincono con la Skoda Fabia R5. Con questa vittoria Basso è saldamente in testa alla classifica del Campionato Italiano Rally con tre punti di vantaggio su Luca Rossetti, giunto secondo in entrambe le gare con la Citroen C3 R5.

Andrea Crugnola e Pietro Ometto con la Skoda Fabia R5 si aggiudicano gara 1 del Rally d’Italia Sardegna

Disastro per Simone Campedelli con la Ford Fiesta R5 e Andrea Crugnola con la Skoda Fabia R5. Il primo è rallentato da diversi incidenti, mentre il secondo, dopo il successo in gara 1, lamenta varie noie meccaniche. Si profila un clamoroso podio per il siciliano Alessio Profeta con la Skoda Fabia R5, ma il siciliano dopo una gara tribolata dà forfait nell’ultima tappa. Crugnola così recupera il terzo posto ai danni di Campedelli. Nel CIR Junior gara in stile “slasher”.

Luca Rossetti con la Citroen C3 R5 giunge secondo in entrambe le gare in programma al Rally d’Italia Sardegna

Marco Pollara perde subito dieci minuti con la Ford Fiesta R2T19 e sembra tagliato fuori mentre al comando vola Giuseppe Testa davanti a Mattia Vita, ma nella seconda tappa tra PS 10 e PS 11 cinque piloti su sei del CIR Junior vengono eliminati da vari guasti meccanici, lasciando Pollara da solo.

Marco Pollara con la Ford Fiesta R2T19 ora è saldamente leader nella classifica del CIR Junior

Il siciliano non deve fare altro che amministrare la Ford per il resto della gara ottenendo una vittoria “epica” con tanto di quarantesimo posto assoluto finale, senza mai ricorrere al Super Rally e davanti ad un certo Sebastien Ogier. Inutile dire che ora Pollara è saldamente leader nella classifica del CIR Junior.

Stephane Consani e Thibaut De La Haye con la Skoda Fabia R5 si aggiudicano la classifica del Campionato Italiano Rally Terra

Nella gara gallurese, valida anche per il Campionato Italiano Rally Terra, secondo trionfo su due gare per i francesi Stephane Consani e Thibaut De La Haye con la Skoda Fabia R5 davanti alla Hyundai i20 R5 di Umberto Scandola che in extremis scavalca la Skoda Fabia R5 di Niccolò Marchioro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui