CIR: al Rally di Sanremo Breen la spunta nel post gara

Dopo l’uscita di strada al Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, Craig Breen si riscatta e trionfa nel Rally di Sanremo, seconda prova del CIR. Dopo l’annullamento causa maltempo dell’edizione dello scorso anno, la gara ligure si rilancia con un parco partenti davvero molto ricco, con molti protagonisti del WRC e parecchi francesi che si allenano in vista della partenza, rinviata a Maggio, del loro campionato nazionale. La vittoria di Breen è comunque più sudata del previsto, venendo ratificata solo nel post-gara quando viene tolta all’irlandese una penalità di dieci secondi. Se il “fardello” non fosse stato tolto, sarebbe stata la Hyundai i20 R5 di Andrea Crugnola a svettare sui tornanti liguri. Per il lombardo comunque un piazzamento di alto livello, ottenuto precedendo la Skoda Fabia R5 di Fabio Andolfi che esce dalla riviera ligure con in tasca la vittoria tra i piloti iscritti al CIR Asfalto e soprattutto il secondo posto in classifica di Campionato.

CIR-2021-Rally-Sanremo-crugnola-ometto
Secondo posto per la Hyundai i20 R5 di Andrea Crugnola

Si mantiene in vetta al CIR infatti Stefano Albertini che, con la Skoda Fabia Rally2 Evo, termina ai piedi del podio, anticipando il mai domo Giandomenico Basso su identica vettura e Simone Campedelli con la Volkswagen Polo GTI R5. Il romagnolo viene scalzato in extremis dal veneto sulla speciale conclusiva di Cesio Carpasio. L’asfalto bagnatissimo non agevola le cose a Stéphane Lefebvre che, con la Citroen C3 Rally2, è solo settimo, davanti al toscano Rudy Michelini con la Skoda Fabia Rally2 Evo. Un’altra Citroen C3 Rally2 che fa capolino nella Top Ten: è quella di Damiano De Tommaso che termina nona perdendo due posizioni nel rush finale. Identica sorte anche per Tommaso Ciuffi con la Skoda Fabia Rally2 Evo che completa la Top Ten, precedendo la Volkswagen Polo GTI R5 di Giacomo Scattolon e la Skoda Fabia Rally2 Evo del boliviano Marquito Bulacia Wilkinson, campione in carica della serie Terra e protagonista del WRC2.

CIR-2021-Rally-Sanremo-andolfi-savoia
Completa il podio del Rally di Sanremo la Skoda Fabia R5 di Fabio Andolfi

Tra le 2 Ruote Motrici, vittoria per la Peugeot 208 Rally4 di Andrea Nucita sulle identiche auto dei toscani Christopher Lucchesi jr e Mirco Straffi. Solo quarto Mattia Vita con la Ford Fiesta Rally4 che agguanta anche il secondo posto nella classifica CIR Junior. A causa di alcune difficoltà sul finale di gara, il figlio d’arte toscano cede la prima posizione ad Alessandro Casella. Terzo per il CIR Junior Emanuele Rosso davanti a Riccardo Pederzani e Guglielmo De Nuzzo. Tra le Renault Clio RSR Rally5 iscritte nel Renault Clio Trophy Italia, vince il francese Anthony Fotia su Giovanni Marco Lanzalaco e Mattia Zanin, poi Davide Nicelli ed il corso Battistu Ceccaldi completano la Top Five di classe. In merito al Trofeo Suzuki, ennesima vittoria per Simone Goldoni con la Suzuki Swift Sport Hybrid davanti alle identiche auto di Giorgio Fichera e Fabio Poggio, quarto posto di categoria per la Swift R1B di Andrea Scalzotto davanti a Roberto Pellè e alla Swift 1000 Turbo RSTB 1000 di Ivan Cominelli.

CIR-2021-Rally-Sanremo-nucita-nucita
Tra le 2 Ruote Motrici, vittoria per la Peugeot 208 Rally4 di Andrea Nucita

Non decolla ancora il Trofeo Tricolore N5 vinto dalla Citroen DS3 N5 di Gianluca Angeli, unico classificato. Nel Femminile, un incidente di Patrizia Perosino sulla Skoda Fabia R5 lascia strada libera ad un’altra rispettata veterana del rallysmo nostrano, la ligure Patrizia Sciascia che con la Volkswagen Polo GTI R5 è trentunesima assoluta. Per Rachele Somaschini solo il secondo posto di categoria con la Citroen C3 Rally2. Anche a Sanremo si vede il gruppetto delle Alpine A110 Rally che compongono la classe RGT. Jerome Galpin, esperto pilota di auto a marchio Renault nonché curatore della fortunata serie Nascar Whelen, impone la sua legge battendo Jean-Luc Roché e Philippe Baudinière. Ben 108 concorrenti terminano il Rally di Sanremo valido per il Campionato Italiano Rally. A questi si aggiungono gli apprezzatissimi concorrenti del Rallye Sanremo WRC, scesi in pista sui mitici asfalti liguri in preparazione dell’imminente Croatia Rally. Tutte Hyundai i20 Coupé WRC le vetture al traguardo, con Thierry Neuville primo su Ott Tanak e Pierre-Louis Loubet.

CIR-2021-Rally-Sanremo-Fotia
Tra le Renault Clio RSR Rally5 iscritte nel Clio Trophy Italia, vince il francese Anthony Fotia

Ai piedi del podio il nostro “Pedro” mentre dopo una sola speciale si fa da parte lo svizzero “Il Valli” con la Ford Fiesta WRC della M-Sport. E nella sola giornata di sabato, mentre il CIR compie la prima PS trasmessa in diretta TV, si chiude anche il Rally delle Palme Sanremo Leggenda valido per il Challenge di Zona. In questa gara su sei speciali, quaterna Skoda Fabia con quattro vetture ai primi quattro posti. Ivan Ferrarotti ipoteca la qualificazione alla finale nazionale di Modena vincendo ai danni di Elio Cortese, mentre Paolo Porro completa il podio precedendo Alberto Biggi e il francese Patrick Magnou, molto rapido sulla Peugeot 208 R2B con cui di solito spicca nei rally regionali in Provenza. Sono cinquantanove le auto che terminano questa particolare gara.

CIR-2021-Rally-Sanremo-Goldoni
Nel Trofeo Suzuki ennesima vittoria per Simone Goldoni con la Suzuki Swift Sport Hybrid

E per concludere un cenno al Sanremo Storico, che quest’anno oltre al CIRAS ha anche l’onore di includere la prima prova del Campionato Europeo Rally Autostoriche, riorganizzato dopo lo stop del 2020 per il lockdown. “Lucky” con la Lancia Delta Integrale si ferma per incidente all’inizio della seconda tappa, e così a vincere è il sondrino Lucio Da Zanche con la Porsche 911 SC RS davanti alla Porsche Carrera RSR 3000 di Matteo Musti e alla Subaru Legacy 4WD Turbo di Matteo Luise. “Solo” quarto “Zippo” con l’Audi Quattro e Denis Piceno sul sedile di destra. Cinquantadue in questo caso le Youngtimer pervenute alla pedana d’arrivo. Da notare il quarantaduesimo posto del tedesco Stefan Burkart con la Mazda 323 GTX che usava su queste strade ai vecchi, gloriosi tempi del Mondiale Rally. A fine weekend, grande soddisfazione per gli organizzatori per essere riusciti a condurre in porto lo storico rally ligure dopo la grande sfortuna della scorsa edizione con l’iniziale rinvio per il lockdown e poi lo stop definitivo per il maltempo. Agli inizi di Maggio, Aci Sport e il CIR torneranno in scena in Sicilia con lo storico Rally Targa Florio giunto alla 105esima edizione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui