WSBK, a Donington è doppietta di Jonathan Rea

Nel WSBK, weekend negativo per Alvaro Bautista a Donington. Il ducatista ottiene solo un terzo posto in gara 2 con la Ducati Panigale V4 R e così cede la leadership di Campionato a Jonathan Rea autore di una gran doppietta con la sua Kawasaki ZX-10 RR ufficiale.

Partenza bagnata in gara 1 della WSBK a Donington

Nella prima manche Rea precede l’ex-compagno di team Tom Sykes che con la Bmw S1000 RR ufficiale “vola” sulla pista di casa e precede il figlio d’arte Leon Haslam con la seconda Kawasaki ufficiale.

Gran prova poi di Loris Baz che con la Yamaha YZF R1 di Ten Kate è quarto assoluto e trionfa tra gli Indipendenti precedendo anche la Yamaha ufficiale di Alex Lowes.

Bella proba conclusa con una piazza d’onore in gara 1 per Tom Sykes che con la Bmw S1000 RR ufficiale vola sulla pista di casa

Sul bagnato si esalta anche Leandro Mercado con la Kawasaki ZX-10 RR di Orelac, sesto assoluto davanti alla Bmw ufficiale di Peter Hickman e alla Yamaha YZF R1 ufficiale di Michael Van der Mark.

Miglior piazzamento stagionale, con tanto di terzo posto tra gli Indipendenti, per Alessandro Del Bianco che è nono con la Honda CBR 1000 RR di Althea, capace persino di precedere Chaz Davies.

Bella prova anche di Loris Baz che con la Yamaha YZF R1 di Ten Kate è quarto assoluto in gara 1

Un decimo posto che suggella una gara uno “nera” per la Ducati vista la caduta del compagno di squadra. Maluccio anche Michael Ruben Rinaldi con la Ducati Panigale R di Barni e Marco Melandri con la Yamaha YZF R1 di GRT, rispettivamente dodicesimo e quattordicesimo.

Brividi nella Superpole Race interrotta per una caduta multipla causata probabilmente da olio mal segnalato, inconveniente purtroppo piuttosto frequente a Donington da molti anni.

Straordinario weekend per Toprak Razgatlioglu che con la Kawasaki ZX-10 RR di Puccetti svetta tra gli Indipendenti

Rea vince davanti a Toprak Razgatlioglu che con la Kawasaki ZX-10 RR di Puccetti si riscatta da una prima manche sofferta chiusa solo al tredicesimo posto.

A completare la Top Five Haslam, Bautista ed un ottimo Baz. Tra i caduti anche Sandro Cortese, Sykes, Mercado e Del Bianco.

Tutti comunque riescono a schierarsi per la gara decisiva che vede Rea insidiato pericolosamente da Razgatlioglu.

Lotta in gara 2 tra la Yamaha ufficiale di Alex Lowes e Leon Haslam con la seconda Kawasaki ufficiale.

Il turco riesce anche a passare in testa per ben due volte, dal terzo al quinto giro e dall’ottavo all’undicesimo giro.

Beffa nell’aria per i tifosi inglesi ma Rea ci mette una pezza e con l’attacco vincente al dodicesimo giro mette a segno una vittoria determinante per il campionato.

Terzo posto in gara 2 per Alvaro Bautista con una Ducati mai in partita per la vittoria

Razgatlioglu si consola col trionfo tra gli Indipendenti. Al terzo posto un Bautista mai in partita, costretto agli straordinari per contenere Lowes, Haslam ed un eccellente Baz.

La caduta nella Superpole Race penalizza Sykes che è solo settimo davanti a Van der Mark e a un Davies che non viene galvanizzato nemmeno dall’aria di casa.

In lieve ripresa Melandri, terzo tra i privati dietro a Baz. Per il ravennate decimo posto davanti ad Hickman ed a un Rinaldi in giornata no.

Un settimo e un ottavo posto è il bottino di Michael Van der Mark a Donington

A punti anche Alessandro Del Bianco anche se sull’asfalto asciutto torna purtroppo ai “soliti” livelli, giocandosi con successo il quindicesimo posto con il compagno di team Ryuichi Kiyonari.

Prossima gara del WorldSBK a Laguna Seca e per Bautista la gara californiana sa già di ultima spiaggia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui