TCR Italy, a Monza Tavano leader ma la prima suona russo

Scatta la stagione 2019 del TCR Italy all’Autodromo Nazionale di Monza con quattordici vetture sul primo schieramento di partenza. Nonostante le “perdite” causate dal passaggio delle vetture a cambio DSG nella nuova serie TCR Endurance, il campionato sprint conserva un buon livello tecnico e sportivo. La prima gara registra subito il trionfo dell’esordiente russo Klim Gavrilov con un’Audi RS3 LMS.

Lo start di gara 1 del TCR Italy a Monza
Lo start di gara 1 del TCR Italy a Monza

Al via Matteo Greco, con una delle Cupra TCR della Scuderia del Girasole, approfitta dei problemi del poleman Enrico Bettera che con l’Audi RS3 LMS della Pit Lane perde posizioni su posizioni fino al definitivo ritiro. Gavrilov si porta alle spalle di Greco e poi subisce l’attacco di Max Mugelli con l’Alfa Romeo Giulietta perdendo la seconda posizione. Il pilota Audi non si scompone e si riprende quasi subito il “maltolto” per poi attaccare con decisione Greco ed involarsi in testa.

Podio assoluta di gara 1
Podio assoluta di gara 1

Poco dopo Mugelli entra in collisione con il campione in carica Salvatore Tavano su Cupra TCR. Il toscano è costretto ai box per cambiare uno pneumatico e perde un giro. Tavano prosegue la corsa e riesce a portarsi secondo ai danni di Greco, il quale comincia ad essere impensierito dalla Hyundai i30 TCR di Marco Pellegrini Anatrella.

Andrea Argenti con la Opel Astra TCR, nella bagarre si tocca con la Honda Civic TCR di Davide Nardilli e perde terreno
Andrea Argenti con la Opel Astra TCR, nella bagarre si tocca con la Honda Civic TCR di Davide Nardilli e perde terreno

Il pilota Target Competition riuscirà brevemente ad occupare il terzo posto ma poi perderà numerose posizioni consentendo al giovanissimo Jacopo Guidetti, in campo su un’Audi RS3 LMS di BF Motorsport, di salire al quarto posto. Intanto Andrea Argenti con l’unica Opel Astra TCR perde terreno dopo una toccata e lascia spazio alla Honda Civic TCR di Davide Nardilli. Il tempo di gara scade e, trascorso il giro addizionale, Gavrilov si invola verso un meritato trionfo.

Podio TCR di gara 2
Podio TCR di gara 2

La Scuderia del Girasole contiene i danni con Tavano secondo e Greco terzo davanti a Guidetti ed il rimontante Felix Wimmer. La seconda manche si disputa con la pista umida a causa della pioggia notturna. Wimmer scatta bene dalla pole ma in breve tempo i big del campionato lo scavalcano. Mugelli è il nuovo leader con Gavrilov ed Argenti alle sue spalle, ma dall’ottavo posto in griglia inizia a risalire le posizioni Enrico Bettera, “assetato” di rivincita dopo il ritiro della prima manche.

Salvatore Tavano con la Cupra TCR è al comando della classifica generale con 8 punti di vantaggio su Enrico Bettera
Salvatore Tavano con la Cupra TCR è al comando della classifica generale con 8 punti di vantaggio su Enrico Bettera

Ben presto si forma un gruppo abbastanza folto in lotta per le prime posizioni; Argenti è il primo a perdere terreno, mentre Bettera scavalca gli avversari con grande slancio. Alla Parabolica, al sesto giro, colpo di scena con una collisione tra Mugelli, Gavrilov e Greco. Quest’ultimo si insabbia nella via di fuga, mentre Gavrilov si fermerà di lì a poco ai box senza più uscirne e Mugelli sarà costretto a cambiare un’altra gomma forata precipitando in fondo al gruppo.

Podio di gara 2 della DSG
Podio di gara 2 della DSG

Dopo la neutralizzazione per togliere la Cupra di Greco, la corsa riparte senza particolari spunti agonistici; Bettera si riscatta e va a vincere ma Tavano, col secondo posto, raccoglie il miglior bottino del weekend e passa in testa al campionato. Subito a podio il giovanissimo Guidetti che chiude terzo davanti a Pellegrini Anatrella, autore di una pessima partenza.

Matteo Bergonzini con la Cupra TCR di BF Motorsport  vince entrambe le manche nella DSG
Matteo Bergonzini con la Cupra TCR di BF Motorsport vince entrambe le manche nella DSG

Da segnalare che, nonostante l’introduzione della TCR Endurance, alcune vetture DSG sono rimaste fedeli alla serie sprint. Matteo Bergonzini con la Cupra TCR di BF Motorsport ha vita facile in entrambe le manche sconfiggendo le Cupra TCR degli austriaci Gunther Benninger e Christian Voithofer. Prossima gara di campionato a Misano Adriatico, dal 17 al 19 Maggio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui