Sport Prototipi: trionfo di Molinaro a Misano

Weekend trionfale per Danny Molinaro. Il giovane luzzese svetta in entrambe le manche del Campionato Italiano Sport Prototipi a Misano Adriatico e si isola in cima alla classifica. La prima manche è subito agguerritissima con una collisione tra Rocco Mazzola e Fidel Castillo che vanificano la loro buona posizione di partenza già alla prima curva. Poco dopo arriva la perdita del cofano posteriore di Marco Roccadelli, con il pezzo di carrozzeria che “decolla” in maniera spettacolare dopo il Tramonto. La corsa viene neutralizzata con Molinaro primo su Filippo Lazzaroni; al nuovo via altro contatto alla Quercia tra Michele Fattorini e Rocco Coluccio, con quest’ultimo che si gira spegnendo il motore e causando un’ulteriore neutralizzazione. Al nuovo via, brivido con una collisione tra Davide Uboldi ed Andrea Baiguera. La Wolf GB 08 Thunder di quest’ultimo si alza pericolosamente sulle ruote di sinistra ed è bravo il bresciano a evitare il ribaltamento.

Sport-Prototipi-2021-Misano-Adriatico-mazzola_rocco
Rocco Mazzola

La vettura però si insabbia e per Baiguera jr la corsa finisce. Si riparte di nuovo con Molinaro che viene incalzato da Lazzaroni. Il giovane bresciano, già vincente in Gara 2 a Pergusa, le tenta tutte ma alla fine si deve accontentare del secondo posto per poco più di mezzo secondo. Per il bronzo Matteo Pollini fatica molto ma resiste al ritorno di Uboldi e Rocco Mazzola, intascando un bronzo prezioso. Per Mazzola arriva la vittoria tra i Rookie. Bravo anche Fattorini che è sesto davanti al campano Francesco Celentano e all’ottimo Guglielmo Belotti. Tra i Master, con Andrea Mosca e Manuel Deodati presto fuori gioco per eccessi di bagarre, si impone a mani basse Davide Pigozzi su “Steve Brooks” riscattatosi dal disastroso weekend di Pergusa. La seconda manche si disputa con l’asfalto reso oltremodo infido dalla pioggia notturna e da sostanze viscose perse da vetture di altre categorie. Molinaro e Uboldi iniziano subito a spingere per portarsi al comando, ma alla Variante del Parco iniziano subito i problemi.

Sport-Prototipi-2021-Misano-Adriatico-under_25_race_2
Podio gara 2 Under 25

Fidel Castillo è il primo a girarsi venendo schivato da tutti. Mazzola comanda le operazioni grazie ad una buona partenza, ma Molinaro inizia presto ad erodere il ritardo nei suoi confronti. Alla Variante del Parco si intraversano il colombiano Santiago Mejia Jaramillo e Giancarmine Spadaro, anche loro vengono scansati da tutti ma Spadaro spegne il motore e non riesce a ripartire. Matteo Pollini si inserisce intanto nella lotta per la vittoria e passa al comando, ma la corsa è neutralizzata per spostare la Wolf di Spadaro. Alla ripartenza Molinaro sferra l’attacco e scavalca Mazzola alla Quercia, stringendo su Pollini. Alla Variante del Parco ancora testacoda con Belotti e Uboldi che si girano e costringono Fattorini ad andare largo per schivarli. Più tardi Molinaro attacca Pollini scegliendo nuovamente la Quercia per il tentativo di sorpasso. La manovra ha buon fine e il luzzese si isola in vetta. Alla Variante del Parco intanto ci sono problemi di tenuta anche per Davide Acosta Molina. Il colombiano viene schivato da tutti ma spegne il motore della sua vettura causando una neutralizzazione per rimuoverla.

Sport-Prototipi-2021-Misano-Adriatico-rookie_race_2
Podio gara 2 Rookie

Durante la fase di Safety Car non si tenta una sommaria pulizia dell’asfalto e, alla nuova ripartenza, tocca a Fattorini finire in testa coda alla Variante del Parco. L’orvietano si ritrova a motore spento e costretto al ritiro. Al Curvone intanto stessa sorte per Castillo che però riesce ancora a riprendere il via. Molinaro allunga e va a vincere, lasciando come detto Misano Adriatico come nuovo leader del CISP. Completano il podio Matteo Pollini e Mazzola che fa doppietta tra i Rookie. Lazzaroni si conferma ad alti livelli col quarto posto assoluto davanti a Uboldi e Castillo, mentre tra i Master vince il toscano Mosca con la Wolf GB 08 Thunder di Zero Racing, team diretto da Natalino Scarpelli e da Nicola Marozzo, primo italiano a vincere una gara di Formula Indy dopo Ralph De Palma. Completano il podio Master Pigozzi e “Steve Brooks”, mentre tra i Rookie a completare il podio sono Alessio Salvaggio e Santiago Mejia Jaramillo. Un mese di pausa e poi il primo weekend di luglio le Wolf torneranno in campo al Mugello, ultimo round prima della pausa estiva.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui