Moto2, Marini la spunta in Catalunya

Luca Marini vince il GP di Catalunya della Moto2 disputato nel weekend a Barcellona. Vittoria importante per il fratellastro di Valentino Rossi che allunga in classifica generale: ora il suo vantaggio su Enea Bastianini, giunto solo sesto, è di ben venti punti. Si avvicina così il titolo mondiale di categoria per Marini, che però su consiglio del fratello e team manager potrebbe decidere di rimanere in Moto2 anche nel 2021 per incamerare ulteriore esperienza. La gara catalana vede le Kalex insidiate da vicino dalle Speed Up ufficiali.

Moto2-2020-Catalunya-Bastianini
Enea Bastianini è sesto sotto la bandiera a scacchi di Barcellona (Foto Claudia Cavalleri-Credit MotoGP.com)

In particolare fa molto bene Fabio Di Giannantonio che termina terzo assoluto alle spalle della Kalex del britannico Sam Lowes, punta di diamante della squadra EG 0,0 Marc VDS. Anche Jorge Navarro con la seconda Speed Up ufficiale fa molto bene giungendo quarto al traguardo, davanti all’americano Joe Roberts che chiude la Top Five con la Kalex della Tennor American Racing. Weekend piuttosto opaco, oltre che per Bastianini, anche per Marco Bezzecchi.

Moto2-2020-Catalunya-Podio
Il podio della Moto2 al GP di Catalunya con Luca Marini, Sam Lowes e Fabio Di Giannantonio (Foto Claudia Cavalleri-Credit MotoGP.com)

Il compagno di team di Marini è settimo sotto la bandiera a scacchi, perdendo così punti preziosi in classifica generale. L’aria catalana fa bene ad Aron Canet, ottavo con la Speed Up curata da Jorge Martinez, e a Marcos Ramirez che con la seconda Kalex di Tennor è nono. A cavallo della Top Ten ecco le Kalex della Liqui Moly Intact GP con i veterani Marcel Schrotter e Thomas Luthi che chiudono nell’ordine; un peccato vedere Luthi così poco competitivo dopo avere raggiunto anche la MotoGP. Per quanto riguarda il resto della pattuglia italiana, ben poco da stare allegri.

Moto2-2020-Catalunya-Corsi
Quindicesimo posto per Simone Corsi con la MV Agusta (Foto Claudia Cavalleri-Credit MotoGP.com)

Solo il veterano Simone Corsi taglia il traguardo incamerando il punticino del quindicesimo posto con la MV Agusta ufficiale; Lorenzo Baldassarri, Stefano Manzi e Lorenzo Dalla Porta finiscono tutti in terra, mentre Nicolò Jarod Bulega riprende quasi subito la strada dei box al pari anche di Jake Dixon e di Jorge Martin, al ritorno dopo essere stato dichiarato guarito dal Covid19. Sono ventuno a chiudere la difficile gara catalana, ed ora la carovana Moto2 si accinge a partire per Le Mans, ultima tappa “extra iberica” di questo Motomondiale rimesso in piedi davvero in extremis e già entrato nel girone di ritorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui