Mini Challenge, Vallelunga elegge Sandrucci Campione 2019

Giochi chiusi nel Mini Challenge 2019. A Vallelunga, dopo due gare ad alto tasso di adrenalina, Gustavo Sandrucci si aggiudica il titolo per il secondo anno di fila con una splendida doppietta. Una dimostrazione di forza per il pilota viterbese e la Melatini Racing: la vittoria del 2018 viene replicata in modo ancor più netto. Nella prima manche Sandrucci non si lascia demoralizzare dall’immediata bandiera rossa per la collisione tra Angelo Rogari e Filippo Bencivenni, che costringe alla ripetizione della partenza dietro Safety Car. Sandrucci allunga subito mentre il compagno di team Paolo Silvestrini contiene il forte Ivan Tramontozzi per tutta la gara. Il latinense va anche lungo un paio di volte alla Campagnano nei minuti finali, giocandosi le residue possibilità di conquistare la piazza d’onore.

Il podio dell’assoluta di gara 1 del Mini Challenge a Vallelunga

Alla fine bella doppietta per la Melatini Racing mentre sul circuito di Vallelunga calano le prime ombre della sera. L’idolo locale Roberto Gentili contiene l’ottimo Eduino Menapace ed Alessio Alcidi per chiudere ai piedi del podio, mentre Daniele Pasquali contiene la rimonta di “Micio” partito dal fondo per noie tecniche. Tra i Lite vittoria per Diego Di Fabio ai danni di Andrea Tronconi e Nicola Gonnella, mentre Silvia Simoni contiene Placido Mamone per prendere il quarto posto di classe. Alle spalle di Mamone termina il triestino Alessandro Suerzi Stefanin che rischia grosso al Curvone con una digressione a tutta velocità. Il friulano rientra in pista evitando le barriere per un soffio e termina regolarmente la gara, ma non si schiererà il giorno seguente per problemi fisici.

Podio di gara 1 della Lite

Nella seconda manche, nella tarda mattinata di domenica, si parte subito a razzo. Dal fondo risale deciso Maurizio Calgaro con la Mini di CZ Bassano ripristinata dopo l’incidente della prima manche; non va bene per “Micio” che parcheggia alla Trincea per noie meccaniche. Per la leadership si azzuffano in tanti, in particolare Eduino Menapace ed Alessio Alcidi lottano un po’ troppo sopra le righe finendo per andare larghi all’uscita della Esse al settimo giro. Entrambi riescono a continuare perdendo posizioni, ma di lì a poco sono entrambi costretti al ritiro con Alcidi che si ferma poco dopo il traguardo. Di lì a poco tornano ai box anche Andrea Gagliardini e Placido Mamone, quindi Maurizio Losi con una manovra azzardata manda a muro al Tornantino il locale Federico Alberti causando una neutralizzazione che dura fino quasi alla conclusione della gara.

Bel colpo d’occhio lo schieramento del Mini Challenge sul tracciato di Vallelunga

Le ostilità ripartono con appena un giro di gara ancora da compiere, ma il testacoda di Filippo Cestaro costringe ad esporre la bandiera rossa. Per Sandrucci è ancora vittoria e così arriva la matematica certezza del titolo 2019. Secondo posto per Roberto Gentili ai danni di Filippo Maria Zanin che si riscatta per lo stop in prima manche causato da una foratura. Quarto posto per Daniele Pasquali al miglior risultato stagionale, davanti a Silvestrini, Losi e Calgaro autore di una rimonta da brividi. Il romano Guglielmo Cifri è ottavo confermando di non avere perso la competitività degli anni del CIVT e del Nuvolari Challenge; alle sue spalle Andrea Tronconi fa bottino pieno in classe Lite ai danni di Silvia Simoni. Solo terzo di classe Di Fabio, attardato da noie tecniche così come Alberto Cioffi della Pro. Prossima gara a Monza il 20 Ottobre, con il solo titolo della Lite ancora in palio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui