Mini Challenge, cinque gare per il titolo 2020

Dopo la lunga attesa dettata dall’emergenza sanitaria anche il Mini Challenge è pronto a tornare in pista per l’edizione 2020 con il tradizionale supporto della Promodrive e dei Concessionari Mini. Si partirà dalla pista del Mugello il prossimo weekend per una stagione che, a causa della lunga impasse, risulterà più corta del solito. Cinque gli appuntamenti in programma, tutti con la classica formula già in uso da anni. Prove libere da cinquanta minuti, prove ufficiali da trenta minuti e due gare da venticinque minuti più un giro. Per la seconda gara, lo schieramento vedrà un’inversione in griglia delle prime otto posizioni della manche precedente. L’estate vedrà la carovana del Mini Challenge lavorare duro per recuperare il tempo perduto. Dopo l’avvio del Mugello, una sola settimana di pausa e quindi di nuovo in pista a Misano Adriatico il primo weekend di agosto. E sarà sempre in agosto il “giro di boa” con la terza gara sulla pista di Imola. Il 19 e 20 settembre tappa sulla pista romana di Vallelunga, mentre gran finale a Monza il weekend del 18 ottobre.

Mini-Challenge-2020-Start

La formula tecnica resta inalterata con lo schieramento formato dalle vetture Pro da 265 CV e dalle “piccole” Lite da 231 CV. Per quanto riguarda le Pro la zona punti comprenderà le prime dieci posizioni di classe, mentre la Lite avrà una zona punti limitata alle prime sei posizioni. Confermati il punto extra per Pole Position e Giro Veloce. Contenuti i costi di iscrizione, una stagione nella serie Pro costerà 3000 Euro (600 Euro la partecipazione a un’unica gara) mentre nella Lite ci si potrà iscrivere con 1500 Euro per tutto il campionato e 300 per una singola gara. Ampia la disponibilità di premi in denaro ed attrezzature tecniche sia per le singole gare che per tutta la stagione. Nella classe Lite c’è da registrare l’introduzione della gestione tecnica esclusiva da parte di Promodrive che inserisce anche il progetto Mini Academy per gli Under 25, allo scopo di seguire da vicino i progressi dei giovani concorrenti della serie. Il vincitore della categoria, appoggiata da Mini Roma e Mini Milano, avrà diritto ad una Mini JCW per sei mesi in comodato di uso gratuito. La “rivoluzione” della classe Lite non tocca i piloti della divisione Pro che continuerà a vedere le vetture in gestione ai vari team protagonisti degli ultimi anni, tra cui CZ Bassano, CAAL Racing e Melatini Racing.

Mini-Challenge-2020-Mini John Cooper Works Challenge Edition
La Mini John Cooper Works Challenge Edition, in versione limitata da trentacinque pezzi

Per celebrare la partenza del nuovo campionato, Mini promuove un’edizione speciale della propria vettura, la Mini John Cooper Works Challenge Edition, in versione limitata da trentacinque pezzi, che celebra la lunga storia sportiva del brand inglese e le vittorie in gare come il Rally di Monte-Carlo. La nuova vettura vede ampia cura delle decorazioni frontali e laterali con grande impiego di adesivi celebrativi e particolari come i side scuttle maggiorati col richiamo alla Union Jack britannica, particolare già molto in voga sui modelli della casa inglese. Ciascun modello riceverà sulla portiera un numero legato alla serie limitata dal n. 1 al 37: saranno esclusi per scaramanzia il 13 e il 17. Anche gli interni presenteranno una rilevante personalizzazione racing. Il prezzo sarà di 43.900 Euro. Appuntamento comunque al Mugello tra pochissimi giorni per l’inizio di una nuova elettrizzante stagione del Mini Challenge.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui