Mini Challenge, al Mugello comandano Sandrucci e Zarpellon

Riparte dopo la lunga pausa forzata anche la marcia del Mini Challenge 2020. Al Mugello subito grandi emozioni ma in prima manche c’è la conferma dello splendido Gustavo Sandrucci, da due anni campione in carica della serie. Il viterbese comanda le operazioni da bandiera a bandiera con alle sue spalle ben saldo un altro laziale, il latinense Ivan Tramontozzi. Al terzo posto c’è poi il romano Andrea Gagliardini, che però incappa in una penalità e si gioca il gradino più basso del podio guadagnato sul campo. Il podio rimane però tutto una faccenda tra laziali dato che la posizione la eredita Roberto Gentili, davanti al giovane e promettente Diego Di Fabio e al veneto Tobia Zarpellon.

Mini-Challenge-2020-Mugello-Sandrucci
E’ il due volte Campione Gustavo Sandrucci ad assicurarsi il maggior punteggio di gara 1

In crescita anche Eduino Menapace che chiude sesto davanti ad Alberto Cioffi, il bolognese Daniele Pasquali e Paolo Maria Silvestrini. La Top Ten la completa suo malgrado Gagliardini. Nella rinnovata classe Lite, le cui vetture sono ora in gestione esclusiva Promodrive, subito vittoria per Giorgio Amati ai danni di Giacomo Parisotto, Adam Sascha ed Ugo Federico Bagnasco. Nella seconda manche, le emozioni sono al calor bianco. Sandrucci passa al comando e ci rimane per otto giri, ma alle sue spalle scalpitano Gagliardini, Gentili, Di Fabio e Zarpellon junior. Al nono giro colpo di scena con Gentili che passa al comando, ma vi rimane solo per una tornata giacché il giro seguente è Di Fabio a passare in testa.

Mini-Challenge-2020-Mugello-Tramontozzi
In gara 1 Ivan Tramontozzi si deve accontentare dell’argento

Sandrucci impone però la sua classe ed al decimo giro torna in vetta. Sembra fatta per il viterbese ma dalle retrovie risale deciso Zarpellon. Il bassanese al decimo giro entra in zona podio, la tornata seguente è secondo, ed al dodicesimo giro lancia l’attacco vincente. Sandrucci tenta di resistere ma alla fine si deve “accontentare” del secondo posto con un ritardo di un secondo e due decimi dal vulcanico veneto. Gagliardini si riscatta della penalità della manche precedente e completa il podio. Per contrasto, penalizzati Gentili, Di Fabio e Tramontozzi che vengono declassati dal quattordicesimo al diciassettesimo posto assoluto.

Mini-Challenge-2020-Mugello-Podio-gara2
Il podio di gara 2 del Mini Challenge al Mugello

Dopo una prima manche incolore, si riscatta il tuderte Alessio Alcidi che con la Mini della CAAL Racing chiude quarto davanti a Lorenzo Nicoli, costretto al ritiro in prima manche. Bene anche il bolognese Filippo Bencivenni, lo scorso anno protagonista nella Lite: chiude sesto davanti ad Andrea Tronconi e all’amico e concittadino Daniele Pasquali. Massimiliano Ciocca è nono davanti a Giorgio Amati che sbanca la Lite con ampio margine su Sascha e Parisotto, riuscendo perfino a precedere il “Pro” Cioffi. Prossima gara del Mini Challenge già tra due settimane a Misano Adriatico nel contesto dell’ Aci Sport Racing Weekend.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui