Internazionali d’Italia MX Malagrotta e Cairoli protagonisti

Giornata strepitosa a Malagrotta per il secondo round degli Internazionali d’Italia MX. Più di 10000 gli spettatori accorsi da tutta Italia per ammirare i campioni impegnati nelle classi in gara. Il padrone di casa Tony Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing team) è stato il mattatore assoluto e sulla pista resa viscida dalla pioggia, ha conquistato la vittoria sia in MX1 che in Elite, bissando i successi ottenuti sette giorni fa in Sardegna.

Internazionali d’Italia MX_Alessandro Manucci
Alessandro Manucci termina terzo assoluto con un secondo ed un terzo posto nella 125

125

In 125 continua la cavalcata di Gianluca Facchetti (Husqvarna Maddii), che con un primo ed un secondo posto conquista un’altra vittoria. Sul secondo gradino del podio sale Luka Milec (Yamaha), quarto in prima manche, che si aggiudica la seconda frazione su Facchetti e Alessandro Manucci (Husqvarna Maddii), che termina terzo assoluto con un secondo ed un terzo posto. In campionato Facchetti guida con 920 punti su Manucci a 840, a seguire Emilio Scuteri a 520.

Internazionali d’Italia MX_Julien Lieber
Nella MX2 s’impone Julien Lieber

MX2

In MX2 a dettare legge è Julien Lieber (KTM); il belga partito a ridosso di Jorge Garcia Prado (Red Bull KTM Factory Racing Team), autore dell’hole-shot Just1, studia a lungo il Galiziano, attaccandolo e passandolo a metà manche, andando a vincere con grande autorevolezza, su Michele Cervellin (Honda HRC MX2), autore del miglior crono in prova e di un bel duello, prima con Samuele Bernardini (TM) e poi con Prado, che termina in terza posizione. In campionato Prado (200p.), conduce su Cervellin (160p.) e Benoit Paturel (155p.)

Internazionali d’Italia MX_Start MX1
Lo start della MX1 degli Internazionali d’Italia MX a Malagrotta

MX1

Nella MX1 il siciliano Tony Cairoli scatta secondo, alle spalle di Romain Febvre (Monster Energy Yamaha Factory), autore del Just1 hole-shot, passandolo subito dopo e guidando la manche fino al traguardo. Alle sue spalle Jeremy Van Horebeek, sopravanzato il compagno nel corso del primo passaggio, tiene la posizione fino alla bandiera a scacchi, mentre termina terzo, come a Riola, Tim Gajser, che riesce ad avere la meglio su Febvre a metà gara. Cairoli guida così la classifica della MX1 con 240 punti, a seguire Van Horebbek con 200 e Gajser con 160.

Internazionali d’Italia MX_Podio Elite
Il podio degli Elite degli Internazionali d’Italia MX a Malagrotta

ELITE

Spettacolo incredibile nella classe Elite, riservata ai più forti della MX2 e della MX1, con ben cinque piloti in grado di vincere fino alla fine. Antonio Cairoli, autore del Just1 hole-shot, scivola dopo un giro e lascia strada al compagno Glenn Coldenhoff (Red Bull KTM Factory Racing team), che tenta la fuga, lasciandosi dietro Tim Gajser (Honda HRC MXGP)e Jeremy Van Horebeek (Monster Energy Yamaha Factory), mentre Romain Febvre precede l’otto volte campione del mondo risalito in moto in quinta posizione. Al settimo passaggio Cairoli rompe gli indugi e sferra un attacco deciso a Febvre, passandolo nella medesima curva che lo aveva visto cadere. Il giro successivo il siciliano mette nel mirino Van Horebeek e lo passa in discesa, mentre Gajser ha la meglio su Coldenhoff e prende la testa della gara. La leadership del campione del mondo della MXGP dura un solo giro, quando Cairoli lo attacca e lo passa, andando a vincere la quarta manche consecutiva dell’anno, bissando così lo stato di gran forma espresso a Riola Sardo. Al traguardo Tony precede Van Horebeek, Febvre e Coldenhoff, mentre Gajser chiude quinto dopo una caduta nei passaggi finali. La classifica della classe Elite vede Cairoli in testa con 240 punti, davanti a Van Horebeek con 200 e Gajser con 140. Prossimo appuntamento con lo spettacolo degli Internazionali d’Italia MX Selle Dalla Valle MX Series 2017 ad Ottobiano, il 12 febbraio.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui