CIRT, Consani suona la terza al San Marino Rally

Anche sugli sterrati del San Marino Rally, Stephane Consani fa bottino pieno e si aggiudica la terza prova del CIRTCampionato Italiano Rally Terra. Il francese, ben assecondato da Thibaut De La Haye, lascia prima sfogare Giacomo Costenaro poi “vola” con la sua Skoda Fabia R5, vincendo con un margine di dodici secondi sul locale Daniele Ceccoli.

Questi, con Piercarlo Capolongo alle note, si sveglia troppo tardi con la sua Skoda Fabia R5 vincendo gli ultimi passaggi di Sestino e Piandimeleto: il ritardo su Consani non è più colmabile e il francese legittima la vittoria con il miglior tempo sulla speciale conclusiva sulle strade della capitale del Titano.

Daniele Ceccoli e Piercarlo Capolongo vconquistano il secondo gradino del podio

A completare il podio è la Peugeot 206 T16 R5 di Paolo Andreucci e Rudy Briani. “Ucci” non riesce ad interpretare al meglio i sempre ostici sterrati di San Marino, comunque il “bronzo” finale è da considerare un risultato estremamente positivo.

Problemi anche per Nicolò Marchioro che termina quarto con la Skoda Fabia R5 perdendo punti preziosi in ottica titolo. Non molto positiva anche la gara di Luca Hoelbling che con la Hyundai i20 R5 è quinto, ma con un ritardo di quattro minuti su Consani.

Paolo Andreucci e Rudy Briani ce la mettono tutta ma riescono a portare la loro Peugeot 206 T16 R5 fino alla conquista del bronzo

Se non altro il veronese fa meglio del blasonato concittadino Umberto Scandola fermato da noie ai freni prima del gran finale. La gara sammarinese mette in evidenza il successo di Riccardo Rigo in R4 con la Mitsubishi Lancer Evo IX.

Per lui anche sesto posto assoluto e la soddisfazione di avere preceduto due vetture R5: la Ford Fiesta del toscano Massimo Squarcialupi e la Skoda Fabia di Lucio Petrocco. Alle loro spalle il vincitore della N4 Mattia Codato che con una Mitsubishi Lancer Evo X precede il vincitore della R3C Andrea Bucci su Renault New Clio.

Quinto è Luca Hoelbling con la Hyundai i20 R5

Alle sue spalle troviamo Andrea Coti Zelati che con la Citroen DS3 fa sua la R3T battendo l’identica Citroen di Filippo Baldinini. Questi viene anche penalizzato di dieci secondi ma la penalità si rivela ininfluente per il risultato finale. In R2B, molti protagonisti si fanno da parte fin dalla prima metà di gara e Simone Petrocco fa bottino pieno con la Ford Fiesta Mk8.

Enorme il vantaggio sulla Renault Twingo RS di William Toninelli. Brillante poi la gara di Giacomo Matteuzzi che vince la N2 con la Peugeot 106 ed è quattordicesimo assoluto davanti al vincitore della N3, Davide Cagni su Renault Clio.

Mattia Codato con una Mitsubishi Lancer Evo X si aggiudica la N4

Questi batte l’Opel Astra GTC di Germano Ongaro e la Subaru Impreza di Stefano Gozzoli nella lotta per il successo di classe. Un calvario la gara di Enrico Oldrati, diciannovesimo e purtroppo ultimo in classifica assoluta con la sua Ford Fiesta: per lui almeno terzo posto nella R2B falcidiata dai ritiri.

Quindici le vetture al traguardo del Rally del Titano con la vittoria di Simone Romagna e Luca Addondi con l’immortale Lancia Delta 16V in livrea Martini. Secondo Christian Marchioro con la Ford Sierra 4×4, terzo Marco Fantini con la Suzuki Ignis Super 1600. All’undicesimo posto chiude Daniel Rocchi con la sua Bmw M3 E30. Il funambolico sammarinese è assistito dalla CZ Bassano di Giuseppe e Tobia Zarpellon.

Il toscano Massimo Squarcialupi con la Ford Fiesta è settimo assoluto

Nel San Marino Rally Show, tutto su asfalto, sono in ventitré a giungere in fondo con vittoria di Jader Vagnini su Skoda Fabia R5. Secondo Davide Messori anche lui su Skoda Fabia R5.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui