Internazionali d’Italia MX, lo start sulla sabbia Riola Sardo

Redazione
Pubblicato il Gennaio 27, 2019, 8:30 pm
5mins

Dalla Sardegna è partito Road to EICMA, il percorso ideale che attraverso le tappe degli Internazionali d’Italia MX e altri eventi legati al mondo del fuoristrada, condurrà fino all’edizione 2019 della rassegna che si terrà presso la fiera di Milano dal 7 al 10 Novembre. Sin dalle prime ore del mattino il pubblico delle grandi occasioni si è riversato all’interno del circuito “Le Dune” del Motoclub Motor School di Riola Sardo per vedere all’opera gli oltre 150 piloti iscritti nelle tre categorie in gara.

Il podio della 125

Il podio della 125

Ad aprire la giornata le prove cronometrate della classe 125 ed è il giovane estone Talviku (Husqvarna) a far segnare il miglior crono, aggiudicandosi la MX24 Pole Position, davanti al nostro Bonacorsi (Celestini KTM Junior) che precede a sua volta Giuzio (MCV Motorsport KTM) e Valsecchi (Celestini KTM Junior). Al via di gara uno è Krajewski (KTM) a scattare davanti a tutti, seguito da Razzini (Yamaha Fiamme Oro), Barbaglia (KTM) e Facca (KTM Marchetti), con il francese Miot (Yamaha MJC) e quinto Bonacorsi, fuori dai quindici.

Andrea Bonacorsi

Andrea Bonacorsi

Ma la prima frazione della 125 è decisamente movimentata e alla fine a tagliare il traguardo in prima posizione è Miot che ha la meglio nel finale su Razzini, Krajewski e Bonacorsi, autore di una grande rimonta. Nella seconda manche Razzini parte in testa ma commette un errore e ne approfitta Bonacorsi, che prende il comando e si invola verso una meravigliosa vittoria che gli regala anche il primo gradino del podio e la tabella rossa di leader di categoria. Tagliano il traguardo alle spalle del lombardo Facca e Giuzio, che non riescono però a salire sul podio, dove salgono invece Miot secondo e Krajewski terzo

Il podio della MX2

Il podio della MX2

Due i gruppi di piloti che si sono contesi un posto nella MX2, con Calvin Vlaanderen (Honda HRC) che la spunta sul Campione del Mondo di categoria Jorge Prado (Red Bull KTM Factory Racing) e sul nostro Michele Cervellin (SM Action Yamaha), conquistando la 24MX Pole Position. In gara è però un incredibile Mattia Guadagnini (Madii Racing), in sella alla 250 due tempi a partire davanti a tutti, tenendo testa per ben sei giri al pilota spagnolo della KTM Prado.

Jorge Prado

Jorge Prado

Alla fine il galiziano ha la meglio e va cogliere la prima vittoria dell’anno, tagliando il traguardo in prima posizione, davanti al danese Haarup (Rockstar Energy Factory Husqvarna) e allo stesso Guadagnini. Watson (Kemea Yamaha Racing), Cervellin ed Evans (Honda 114 Motorsport) chiudono la top six di giornata.

Il podio della MX1

Il podio della MX1

Al via della MX1 scatta davanti a tutti Tim Gajser (Honda HRC) autore anche della 24MX Pole Positon, che ha la meglio su Cairoli e Febvre. I tre danno vita ad un bel duello che vede Cairoli spuntarla di forza sul francese, con lo sloveno terzo sul podio. Sotto la bandiera a scacchi, Paulin (Monster Energy Wilvo MXGP), Jasikonis (Rockstar Energy Factory Husqvarna), e Leok (Husqvarna), precedono il terzetto italiano formato da Monticelli (Standing Construct KTM), Lupino (Gebben Van Venrooy Kawasaki) e Bernardini (Yamaha Ghidinelli).

Tony Cairoli

Tony Cairoli

Tanta l’attesa per la gara della SuperCampione, con i primi 20 della MX2 e della MX1 a darsi battaglia per conquistare punti preziosi per il montepremi finale di 120.000 euro. Al via è il nove volte iridato Cairoli a scattare davanti a tutti, cogliendo il suo primo hole-shot stagionale. Alle sue spalle Febvre incappa in una caduta a seguito di un contatto con Prado che prende la seconda posizione precedendo Gajser e Paulin. Prado segue a distanza Cairoli per quasi tutta la gara, arrendendosi alla maggior potenza della 450 di Gajser solo a tre giri dal termine, cogliendo comunque un terzo posto straordinario. Quarto al traguardo è Paulin, che precede Febvre, autore di una bella rimonta e Monticelli ottimo sesto davanti ad Evans, seconda MX2 al traguardo.

Il podio della SuperCampione

Il podio della SuperCampione

Il prossimo appuntamento con gli internazionali d’Italia EICMA Series è sulla pista di Ottobiano (PV) il 3 febbraio per poi decretare i campioni del prestigioso campionato di inizio stagione sulla leggendaria pista “Tazio Nuvolari” di Mantova il 10 febbraio.

Condividilo con:


Lascia un commento

  • (non verrà pubblicata)