Subaru Forester MY2016

    Cover
    Poche variazioni estetiche e molta sostanza per l’edizione 2016 di Subaru Forester

    Subaru Forester apre la porta al 2016 con lo spirito di ringiovanire e si rifà il look, ma non strizza l’occhio solo all’estetica e mette sul piatto della bilancia anche un comfort migliorato oltre che una meccanica collaudata ed affidabile.

    PostFrontale rivisitato

    Poche pennellate stilistiche interessano il maquillage di questa quarta generazione di Subaru Forester, considerato ancora il modello di riferimento della Casa delle Pleiadi. Dimenticate la station wagon rialzata e spartana del primo modello sfornato nel 1997, la nuova Forester mette l’abito di classe senza peraltro dimenticare l’istinto off-road che da sempre contraddistingue il brand giapponese. Le modifiche interessano soprattutto il frontale con i nuovi gruppi ottici sui quali è stato inserito un baffo a LED a forma di C per le luci diurne. Anche lo scudo paraurti è stato rivisto e in basso ospita due prese d’aria verticali e i fendinebbia, rivestiti da profili cromati. La calandra, seppur completamente ridisegnata, mantiene la classica forma trapeziodale tipica di Subaru, impreziosita anch’essa da un profilo cromato. Fotografia laterale tutto sommato invariata e arricchita da cerchi in lega di nuovo disegno e cromati, da 17 e 18” (a seconda del modello) con su montati pneumatici Pirelli. L’aggiornamento con l’aggiunta di LED, al fine di offrire una migliore visibilità diurna, riguarda anche i gruppi ottici posteriori.

    Front

    Interni rivoluzionati

    Subaru Forester è una vettura di importanti dimensioni e i suoi quattro metri e sessanta sono ben sfruttati e in grado di offrire agli occupanti un’ottima abitabilità. Il vano carico è di generose dimensioni dalla forma regolare con un pozzetto inferiore per ospitare minuterie varie. Vi è il pulsante per abbattere i sedili posteriori, divisi 60/40, e permettere l’aumento del piano di carico, qualora ve ne fosse bisogno, da 450 a 1.592 litri. Sempre nel vano carico troviamo due utili prese 12 volt. L’ingresso nell’abitacolo è agevolato da portiere dall’ampio raggio di apertura, le sedute sono comode e lo spazio per le gambe riesce a soddisfare anche soggetti con altezze oltre la media. Riveduta non solo nel design anche la plancia, con utilizzo di materiali che appagano il tatto oltre la vista. Il volante, multifunzione, ha tutti i comandi al posto giusto e l’utilizzo è semplice ed intuitivo. L’importante plancia multimediale, ospita lo schermo touch con impianto di navigazione. Grande attenzione riposta alla voce sicurezza: le dotazioni comprendono il Cruise control adattivo, il dispositivo per il controllo dello stato di marcia nel caso di cambio corsia, il Pre-Collision System che avvisa in caso di rischio incidente intervenendo sui freni per evitare l’impatto, l’EyeSight di ultima generazione composto da telecamere che hanno la funzione di monitorare la strada e prevedere arrivo di veicoli o pedoni e per finire l’Adaptive Driving Beam il dispositivo che disinserisce automaticamente gli abbaglianti in caso si incrocino altri veicoli nella notte e che indirizza il fascio luminoso nella direzione in cui sta andando la vettura.

    Interni

    Meccanica affidabile che trasmette sicurezza

    Quasi 15 milioni di vetture 4×4 prodotte lasciano trasparire un’importante esperienza nella pagina delle quattro ruote motrici. Il motore è il classico boxer quattro cilindri, nelle declinazioni benzina e diesel, rigorosamente abbinato al Symmetrical AWD, sistema di trazione integrale simmetrica, storico cavallo di battaglia Subaru. Il benzina è offerto nelle varianti aspirata da 150 CV e turbo da 241 CV, quest’ultimo disponibile solo con trasmissione automatica. La versione diesel è offerta nella sola versione da 148 cv e cambio a variazione continua Lineartronic con associato il sistema X-Mode che ne migliora le qualità fuoristradische in condizioni estreme di terreno in grado di aiutare nella guida difficoltosa anche i meno esperti dell’off-road. Interventi anche allo sterzo con nuovi rapporti di demoltiplicazione al fine di migliorare precisione e manovrabilità e alle sospensioni per un maggior comfort su strada.

    Meccanica

    Listino quasi invariato

    I prezzi non sembrano essere cambiati nonostante l’arricchimento delle dotazioni: si parte dai 27.990 € della versione Free, sino a toccare i 41.990 della XT Lineartronic Style. (Fabio Ciabattoni)

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui