WRC, al Rally Italia Sardegna riscatto di Tanak

Nico Patrizi
Pubblicato il giugno 11, 2017, 8:30 pm
7mins

Si conferma estremamente incerto il WRCCampionato Mondiale Rally che, con il Rally Italia Sardegna, supera il giro di boa ed esprime il quinto vincitore parziale differente. Dopo avere fallito di poco l’obiettivo in Portogallo, Ott Tanak si riscatta sui difficili sterrati del Rally Italia Sardegna portando finalmente sul gradino più alto del podio la sua Ford Fiesta Wrc 2017. L’estone, con l’usuale navigatore Martin Jarveoja sul sedile di destra, rileva il comando dopo i gravi errori commessi dal primo leader, Hayden Paddon con la Hyundai i20 Wrc. Il neozelandese storce la ruota posteriore destra nel corso della seconda tappa precipitando in classifica, poi nell’ultima giornata incappa in un secondo violento incidente che lo costringe al definitivo ritiro.

Il podio del Rally Italia Sardegna

Il podio del Rally Italia Sardegna

Si avvantaggia la Toyota con la Yaris Wrc di Jari-Matti Latvala e Miikka Anttila che termina in seconda posizione con merito. Al terzo posto, a salvare l’onore della Hyundai giunge il belga Thierry Neuville. Con Nicolas Gilsoul alle note raggranella i punti del gradino più basso del podio mantenendosi in corsa per il titolo mondiale. Sorprende ai piedi del podio il piazzamento del finnico Esapekka Lappi. Con la Toyota Yaris Wrc non compie errori particolari sugli sterrati sardi e, nonostante la scarsa esperienza con le Wrc 2017, incassa un piazzamento che innalza le sue quotazioni nei prossimi rally su terra.

Meritatissima pizza d'onore per la Toyota Yaris Wrc di Jari-Matti Latvala e Miikka Anttila

Meritatissima pizza d’onore per la Toyota Yaris Wrc di Jari-Matti Latvala e Miikka Anttila

Limita i danni di una gara priva di mordente il vincitore del Rally del Portogallo e leader della classifica mondiale, Sebastien Ogier. Con Julien Ingrassia alle note della sua Ford Fiesta Wrc, il francese termina al quinto posto e mantiene un vantaggio di diciotto lunghezze su Neuville e trentadue su Tanak. In extremis scalza Juho Hanninen con la seconda Toyota Yaris Wrc, calato sulla distanza dopo un buon avvio. Senza infamia e senza lode il settimo posto di Mads Ostberg e Ola Floene con la Ford Fiesta Wrc, mentre l’esordio di Andreas Mikkelsen con la Citroen C3 Wrc è da considerarsi molto positivo. Il norvegese è il migliore della squadra transalpina alla luce dei problemi occorsi ai piloti titolari.

Completano il podio Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul con la Hyundai i20 Wrc

Completano il podio Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul con la Hyundai i20 Wrc

Repentino ritiro per Kris Meeke, ribaltatosi già nel corso della prima tappa. L’inglese riesce a ripartire e riguadagnare il parco assistenza, ma l’ispezione dei tecnici della FIA rileva un danno al rollbar che obbliga Meeke al forfait. Per quanto riguarda Craig Breen, parte molto bene ma un atterraggio molto duro causa una perdita d’olio al cambio con ritiro già nella quarta speciale. L’irlandese riprende la corsa a partire dalla seconda tappa ma il ritardo accumulato è altissimo ed alla fine arriva solo il venticinquesimo posto. La top ten assoluta è completato dalle WRC 2, con Eric Camilli vincente sulla Ford Fiesta R5 davanti alle Skoda Fabia R5 di Jan Kopecky ed Ole Veiby.

Positivo l’esordio di Andreas Mikkelsen con la Citroen C3 Wrc

Positivo l’esordio di Andreas Mikkelsen con la Citroen C3 Wrc

Delude e molto anche Dani Sordo con la Hyundai i20 Coupe Wrc, solo dodicesimo davanti alla Ford Fiesta RS Wrc di Yazeed Al-Rajhi. Molto numerosa naturalmente la pattuglia italiana nonostante l’assenza di Lorenzo Bertelli. Il migliore è stato Simone Romagna, specialista delle corse Raceday Ronde Terra. Per lui un bel diciassettesimo posto. Ventunesimo invece Giuseppe Dettori, idolo di casa e migliore dei piloti sardi con una Skoda Fabia R5. Al ventinovesimo posto, dietro la Ford Fiesta RS Wrc di Jan Prokop perseguitato per tutto il weekend da ruote rotte e forature, chiude la Subaru Impreza STi di Giuseppe Pozzo e Claudio Mele.

Hayden Paddon con la Hyundai i20 Wrc storce la ruota posteriore destra nel corso della seconda tappa precipitando in classifica

Hayden Paddon con la Hyundai i20 Wrc storce la ruota posteriore destra nel corso della seconda tappa precipitando in classifica

Trentunesimo un altro forte pilota sardo, Giovanni Bitti in coppia con Paolo Cottu ed al volante di una Skoda Fabia Super 2000. Enrico Brazzoli, abituale frequentatore delle gare mondiali, è trentatreesimo con la Peugeot 208 R2 davanti alla Citroen DS3 R3T di Raffaele Donadio, penalizzato di un minuto e dieci, ed alle Peugeot 208 R2 di Giovanni Martinez e di Carlo Covi. Tutti italiani a chiudere la classifica con Andrea Coti Zelati trentottesimo nonostante una penalità di un minuto sulla Fiat Abarth 500 R3T davanti alla Peugeot 208 R2 di Pietro Someda, volto nuovo dei rally su terra ma in costante crescita nonostante qualche problema tecnico.

Sempre protagonista la Skoda Fabia R5 con Jan Kopecky ed Ole Veiby ad occupare il secondo gradino del podio delle WRC2

Sempre protagonista la Skoda Fabia R5 con Jan Kopecky ed Ole Veiby ad occupare il secondo gradino del podio delle WRC2

Un calvario la gara di Samuele Pirotto con la Fiat Abarth 500 R3T di Rally Italia Talent, più volte costretto allo stop e anche penalizzato di dieci secondi. Chiude quarantesimo davanti ad Alessandro Leoni che nonostante problemi tecnici nella seconda tappa ed un ritardo di due ore e quarantadue da Tanak non demorde portando sulla pedana d’arrivo la sua Citroen C2 R2. Delusione per Fabio Andolfi che dopo avere parcheggiato sul fianco sinistro la sua Hyundai i20 R5 nel corso della prima tappa, è costretto al ritiro. Identica sorte per il gettonato pilota locale Francesco Marrone fermato da noie meccaniche a ripetizione alla Peugeot 208 T16 R5, fermi anche Paolo Liceri con la Ford Fiesta Rs Wrc e Maurizio Pusceddu con la Peugeot 208 R2.

Condividilo con:


Articoli simili:

Bis di Latvala al Rally di Argentina Jari-Matti Latvala (Photo4) Secondo successo stagionale per Jari-Matti Latvala nel WRC al Rally di Argentina. In occasione della tappa argentina d...
Debutto trionfale per Loeb e Citroen nel WTCC L'immagine simbolo della tripletta Citroen nella tappa di apertura del WTCC in Marocco Persa dalla scorsa stagione la supremazia nel Mondiale Rall...
Peugeot Italia Rally Junior Team: riparte l’avvent... La 208 R2 del Peugeot Italia Rally Junior Team. Sempre attiva la Casa del Leone nell’ambito dei rally. Secondo una politica intrapresa da oltre 35...
A Taddei la prima del Rally di Cagliari Alessandro Taddei è il vincitore del Rally di Cagliari Costa del Sud (Foto Anna Rita Deiana) Dopo il deludente 2014 caratterizzato dagli scioperi ad...