Trofeo Abarth: Cosimo Barberini profeta in patria

Redazione
Pubblicato il ottobre 16, 2016, 8:15 pm
3mins
Cosimo Barberini

Cosimo Barberini

Weekend indimenticabile per Cosimo Barberini. Il pilota di Montaione chiude a suo favore i giochi per il titolo del Trofeo Abarth Selenia al Mugello Circuit, sua pista di casa. Una pratica sbrigata già nella prima manche con il secondo posto alle spalle del compagno di team Alex Campani, dopo un duello correttissimo protrattosi per tutta la seconda parte di gara. Tentano di inserirsi nella contesa anche i due nordici della V-Action Zatti Sport ovvero Juuso Pajuranta e Joakim Darbom, ma si devono accontentare del terzo e del quarto posto finale a breve distanza dalla coppia della C&C Racing Team. Quinto posto per Yigit Alparslan Timur, il turco della V-Action Zatti Sport si conferma un pilota molto ostico e ha la meglio su Matteo Arrigosi e Robin Appelqvist. La penalizzazione di Fatih Kara consente a Giovanni “Gioga” Gaetani di artigliare l’ottavo posto finale. Tra le 595 vittoria di Manuel Fernandes davanti a Franco Storti, il varesino rientra alle corse dopo diversi anni di assenza. La corsa viene disturbata, nella primissima fase, da una neutralizzazione provocata da Biagio Caruso. Al debutto sulla 695, viene appiedato da un guasto meccanico in traiettoria. Prima gara negativa per la famiglia siciliana dato che Franco Caruso esce di scena alla Bucine senza nemmeno completare il primo giro. Ritiri anche per Severino Nardozi con la seconda vettura di Forza Service e per Simone Niboli, insabbiatosi all’ingresso del Correntaio dopo un aggancio con il turco Kuzey Eroldu. Anche se la sua 695 resta indenne, Niboli non prende parte alla seconda manche così come “Fisherman” che si insabbia già nel giro di formazione. In pole parte “Gioga” che conserva la leadership per un giro poi soccombe alle ben più potenti auto avversarie. Poi sale in cattedra Cosimo Barberini che va al comando davanti a Darbom e vi rimane fino alla bandiera a scacchi per la gioia dei suoi fans. Più indietro Alex Campani è protagonista di un aspro duello con Yigit Alparslan Timur, che si conclude con un pericoloso dritto del turco alla Savelli; Timur dovrà rientrare ai box per ripulire il paraurti sporco d’erba e terminerà dodicesimo. Campani approfitta dei problemi di Arrigosi -poi eliminato da un contatto con Eroldu- e va a completare il podio. Quarto posto che va ad Appelqvist davanti a Pajuranta, Kara ed Eroldu. Tra le 595 nuovo successo di Fernandes su Franco Caruso e Storti. Si chiude una stagione d’oro per Cosimo Barberini, costantemente nelle prime posizioni. Un campionato non privo di brividi come dimostrato dal brutto incidente con i turchi Kara e Timur in gara due ad Imola. Già nella successiva gara di Misano -grazie al superlavoro dei meccanici C&C- il toscano è tornato prepotentemente al successo, guadagnando progressivamente terreno sugli avversari. Con la doppietta di Vallelunga Barberini ha ipotecato il titolo, puntualmente arrivato nel weekend di Scarperia.

Condividilo con:


Articoli simili:

Trofeo Abarth Selenia, a Barberini risponde Darbom Riparte dall’Autodromo intitolato a Marco Simoncelli la corsa del Trofeo Abarth Selenia e lo fa nel segno di Cosimo Barberini. Il campione dell’edizio...
Trofeo Abarth: Spa dura per Lilja e Pajuranta Niklas Lilja vincitore di gara 1 nel Trofeo Abarth Selenia Europa a Spa (Photo4) Niklas Lilja e Juuso Pajuranta ancora a segno nel Trofeo Abarth Sel...
Lilja e Anselmi nella seconda del Trofeo Abarth Luca Anselmi si aggiudica un round del Trofeo Abarth a Vallelunga (Photo4) L’agguerrito Trofeo Abarth fa scalo all’Autodromo di Vallelunga dopo aver...
Trofeo Abarth: la prima di Barberini Cosimo Barberini (Photo4) Primo successo stagionale di Cosimo Barberini nel Trofeo Abarth Selenia Italia. Ad Adria il pilota italiano si alterna in ...