Toyota Yaris, ecco la versione 2017

Redazione
Pubblicato il aprile 07, 2017, 8:30 pm
6mins

Lanciata sul mercato la versione 2017 della Toyota Yaris, un modello che ha assicurato enormi successi alla casa giapponese grazie alla cifra record di tre milioni di esemplari prodotti a partire dal 2001 dalla fabbrica francese di Valenciennes ed esportati anche in America del Nord, Africa ed Asia. Un progetto di livello globale le cui direttive sono state decise dalla filiale europea. Direttive che, incredibile ma vero, verranno esportate anche in Giappone per affinare la versione nipponica della Yaris, la Vitz. Con la versione del 2017 vengono introdotti novecento nuovi componenti per migliorare la Toyota Yaris a livello estetico, prestazionale e di sicurezza. Le forme della nuova Yaris conferiscono al modello un aspetto molto più dinamico grazie ad una maggiore enfasi sulle linee orizzontali, ad una architettura che punta alla tridimensionalità, ad un baricentro ribassato, a numerosi particolari estetici rinnovati quali portellone, paraurti, cerchi, nuovi fari posteriori ed infine ai nuovi colori interni ed esterni che ne aumentano il grado qualitativo.

Nuovi colori interni ed esterni che aumentano il grado qualitativo della Toyota Yaris

Nuovi colori interni ed esterni che aumentano il grado qualitativo della Toyota Yaris

Dieci le varianti cromatiche disponibili di cui due totalmente nuove. Gli interni ora hanno un aspetto più moderno grazie alle modifiche apportate a controlli, rivestimenti e quadro strumenti. Da notare la presenza su quasi tutti i modelli, tranne la versione ultra-economica Entry, del display multi-informazioni a colori. Tra le motorizzazioni spicca un nuovo propulsore 1.5 benzina Euro 6c, più potente del 10% e con consumi migliorati del 12%. Sviluppa una potenza di 111 cv/82 kW ed una coppia massima di 136 Nm con 4.400 giri al minuto. In accelerazione da 0 a 100 km/h ora impiega 11 secondi netti contro gli undici secondi ed otto che richiede la precedente unità da 1.3 litri, ed in fase di sorpasso passa da 80 a 120 km/h in appena 17,6 secondi con un guadagno di 1,2 secondi rispetto alla motorizzazione precedente. Questi progressi sono dovuti al più elevato rapporto di compressione ottenuto tramite una nuova camera di combustione e nuovi pistoni. Molta cura è stata riservata alle versioni ibride, ora più silenziose in fase di accelerazione con supporti del motore, limitatore di rollio, alberi di trasmissioni ampiamente affinati.

Numerosi particolari estetici rinnovati quali portellone, paraurti, cerchi e fari posteriori

Numerosi particolari estetici rinnovati quali portellone, paraurti, cerchi e fari posteriori

Migliorati notevolmente anche supporti, ammortizzatori e servosterzo elettrico per una guida ancora più confortevole e precisa. Da notare anche l’introduzione di un nuovo strumento di raccolta dati, il Driveco Box, che permette di registrare le distanze percorse, i tempi e la velocità media rilevando il funzionamento in modalità elettrica. Le informazioni possono quindi essere facilmente trasferite dalla Box ad un qualsiasi smartphone o tablet e confrontate con le performance precedenti e degli altri utenti. Da notare poi l’adozione su tutti i modelli della nuova gamma del Toyota Safety Sense comprendente il sistema Pre-Crash con l’Autonomous Emergency Braking per evitare collisioni improvvise, l’Automatic High Beam per l’attivazione automatica dei fari abbaglianti, il Lane Departure Alert per evitare i “salti” di carreggiata ed il Road Sign Assist per una rapida interpretazione dei cartelli stradali e della segnaletica verticale. Ad assicurare una maggiore sicurezza agli occupanti della Toyota Yaris anche nuove cinture di sicurezza posteriori, nuovi poggiatesta che difendono dal colpo di frusta, e nuovi airbag a tendina per l’abitacolo. Con il sistema di ancoraggio Isofix è ora più semplice assicurare il seggiolino per i passeggeri più piccoli aumentando la loro sicurezza.

Gli interni ora hanno un aspetto più moderno grazie alle modifiche apportate a rivestimenti e quadro strumenti

Gli interni ora hanno un aspetto più moderno grazie alle modifiche apportate a rivestimenti e quadro strumenti

Tra le versioni in fase di lancio spicca per finire la serie GRMN, che trae tesoro dagli anni di successi ottenuti dalla Toyota negli sport motoristici mondiali, non ultimo il programma nel Campionato Mondiale Rally con la Yaris Wrc. Questa serie speciale dispone di una nuova motorizzazione 1.8 Supercharged con compressore volumetrico in grado di sviluppare la bellezza di 210 cv grazie anche alla trazione anteriore con cambio manuale a sei rapporti. Sbalorditive le capacità nell’accelerazione 0-100 km/h e nella progressione da 80 a 120 km/h. Anche il design è decisamente sportivo impreziosito da una verniciatura bianca con inserti rossi e neri sul cofano e sulle portiere. Il telaio è implementato da un sistema di sospensioni messo a punti con sessioni di test sulla Nordschleife, la celebre pista lunga del Nurburgring, e da un differenziale Torsen a slittamento limitato con migliore trazione e maneggevolezza. Da notare i freni ad ampi dischi ventilati e pinze anteriori a quattro pompanti. Cerchi in lega, interni con volante in pelle e pedaliera in alluminio ed un innovativo quadro strumenti completano il lusinghiero quadro della nuova vettura supersportiva Toyota.

Condividilo con:


Articoli simili:

Toyota ridisegna Auris Sottoposta a restyling la nuova Auris, con paraurti e calandra ridisegnati Toyota porta a Ginevra due restyling, una novità assoluta, almeno in Euro...
Toyota Yaris MY 2015: New Global Vision Düsseldorf, ovvero la città europea con la più alta percentuale di residenti di nazionalità giapponese. Düsseldorf, ovvero, a detta di molti, il luog...
Toyota Nuova AYGO: la X che invoglia L'accattivante frontale della nuova Toyota AYGO Facendo un parallelismo con il mondo del ciclismo, possiamo affermare che è Toyota a sprintare per...