Prototipi: risposta di Margelli a Bellarosa

Redazione
Pubblicato il luglio 03, 2016, 8:30 pm
3mins
Ivan Bellarosa

Ivan Bellarosa

Non riesce proprio a crescere la griglia del Campionato Italiano Sport Prototipi che a Magione vede otto concorrenti al via. Malgrado questo l’agonismo non manca e lo dimostra l’aggancio alla Vecchi Box poco dopo l’inizio della prima manche. Gianfranco Giorgio, con la Osella Pa21 Evo della Progetto Corsa, si urta con la Norma M20F di Ranieri Randaccio e la Wolf GB 08 di Maurizio Fratti. Randaccio rimane di traverso e Fratti è costretto a sua volta a fermarsi per non colpirlo. Entra quindi la Safety Car anche se i due piloti in difficoltà riescono a riprendere la corsa dopo qualche manovra.

Lo start di gara 2 del Campionato Italiano Sport Prototipi a Magione

Lo start di gara 2 del Campionato Italiano Sport Prototipi a Magione

Dopo un paio di giri a ritmo ridotto si riparte e Ivan Bellarosa allunga con la Wolff GB08 di punta della Avelon. Al secondo posto c’è il bolognese Walter Margelli con la Norma M20FC Evo 16 della Nannini Racing, mentre Davide Uboldi è terzo con la Ligier Js53 Evo 2E della Eurointernational. Bellarosa, nonostante la vettura emetta a tratti un fumo poco rassicurante dal retrotreno, riesce a mantenere inalterato il suo vantaggio nei confronti di Margelli e conquistare un bel successo. A Uboldi il gradino più basso del podio. Quarto posto e vittoria in CN4 per l’etereo pilota romano Claudio Francisci con la Lucchini, mentre Randaccio termina in quinta posizione dopo una faticosa rimonta. Fratti si ferma definitivamente a un paio di giri dalla fine, mentre la Norma M20F di Eugenio Pisani perde ben tre giri ai box a causa del surriscaldamento del motore.

Il podio di gara 2

Il podio di gara 2

Colpo di scena prima della seconda manche con il forfait di Ivan Bellarosa che priva la gara del principale protagonista. In difficoltà anche Fratti, secondo pilota della Avelon, che parte dalla corsia box. Il successo se lo giuocano Margelli ed Uboldi: il comasco spinge al massimo la sua Ligier, ma Margelli ha una marcia in più e si aggiudica una vittoria importante ai fini del campionato. Il terzo posto lo intasca Randaccio precedendo l’amico Francisci, mentre Pisani e Fratti completano la classifica pagando un giro di ritardo dalla Norma del vincitore. Nonostante gli sforzi dei ragazzi di Toni Maione per riparare la Osella, Giorgio colleziona un altro ritiro dopo quello della prima manche.

Condividilo con:


Articoli simili:

Prototipi: Assolo di Giorgio Mondini Belle vittorie di Giorgio Mondini nel quarto round del Campionato Italiano Sport Prototipi al Mugello (Photo4) Assolo di Giorgio Mondini nel quarto ...
L’Endurance del Mugello premia Bellarosa Il gruppo dei partecipanti al Mugello Quarto impegno stagionale per la 200 Miglia Targa Tricolore e la 3 Ore Endurance Champions Cup di scena al Mug...
Campionato Italiano GT, nella Cup trionfano le Lam... Ad Imola scatta anche la stagione della Super GT Cup, GT Cup e GT4, la “Seconda Divisione” del Campionato Italiano GT nostrano. In gara uno subito tri...
Pollini e Capitanio nella seconda della Sport Prot... Il Campionato Italiano Sport Prototipi scende in pista a Misano Adriatico per la seconda gara della stagione. La prima manche vede subito grande prota...