Nuova Porsche Cayenne, ecco la terza generazione

Redazione
Pubblicato il agosto 31, 2017, 8:30 pm
9mins

Il velo è stato tolto, presso il proprio quartier generale di Zuffenhausen, alla terza generazione della Porsche Cayenne, un modello che ha segnato in positivo gli ultimi anni della storia della Casa di Stoccarda. L’ultima versione è caratterizzata da imponenti modifiche migliorative ai motori e ad altri particolari meccanici. Modello di ispirazione della nuova Cayenne è la 911, il modello di punta più amato da sempre della Porsche. Per la prima volta la Cayenne è equipaggiata con pneumatici misti ed è dotata di asse posteriore sterzante a totale vantaggio dell’agilità in curva e della stabilità nei cambi di corsia alle alte velocità. Il diametro di sterzata ridotto rende inoltre il SUV ancora più maneggevole nell’uso quotidiano. Il nuovo telaio è molto leggero, con avantreno a bracci indipendenti e asse posteriore a bracci multipli.

Rispetto alla versione precedente il tetto si abbassa di nove millimetri.

Rispetto alla versione precedente il tetto si abbassa di nove millimetri.

Il materiale dei pannelli è l’alluminio mentre il pianale e gli altri componenti del telaio sono in lega. Giusto per dare un numero, soltanto con la batteria avviamento al litio-polimero si risparmiano dieci chili. Il peso a vuoto della nuova Cayenne è di 1985 kg. Il design risente poi dell’impronta tradizionale Porsche con prese d’aria anteriori maggiorate, nuovi elementi angolari orizzontali che rendono il Cayenne più largo ed atletico, una lunghezza aumentata di sessantatre millimetri a fronte di un passo che, già ottimale, resta invariato a 2.895 mm. Rispetto alla versione precedente il tetto si abbassa di nove millimetri. Generose le dimensioni totali con una larghezza di 1983 mm ed una lunghezza di 4918 mm. Ulteriormente migliorato il volume del bagagliaio che sale a 770 litri, ben cento in più della precedente versione. Molte le modifiche anche alle ruote con i cerchi aumentati di un pollice e ruote e pneumatici posteriori più larghi. I

Generose le dimensioni totali con una larghezza di 1983 mm ed una lunghezza di 4918 mm.

Generose le dimensioni totali con una larghezza di 1983 mm ed una lunghezza di 4918 mm.

gruppi ottici posteriori sono più larghi e raccordati dal logo tridimensionale Porsche, con strisce LED a tutta lunghezza. La terza generazione di Cayenne adotta i proiettori a LED di serie, a richiesta c’è il Porsche Dynamic Light System con possibilità di cornering light ed illuminazione autostradale. Degni di menzione i fari anteriori a LED a matrice col PDLS Plus, composti da ottantaquattro diodi luminosi regolabili singolarmente per modificare l’intensità luminosa. Gli abbaglianti quindi non danneggiano coloro che arrivano dalla direzione opposta e non si corre il pericolo di essere abbagliati dai segnali stradali. Due le motorizzazioni previste. Sulla Cayenne tradizionale vi è un motore turbo sei cilindri da tre litri, con potenza di 340 CV, 40 in più della versione precedente, e una coppia di 450 Nm.

Ampia abitabilità anche per i passeggeri posteriori

Ampia abitabilità anche per i passeggeri posteriori

L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 6,2 secondi -con il pacchetto Sport Chrono in 5,9 secondi- e la velocità massima è di 245 km/h. Sulla Cayenne S c’è invece un motore biturbo V6 di 2.9 litri. Questo nuovo propulsore ha una potenza di 440 CV, con un aumento di 20 CV rispetto alla versione precedente, e una coppia di 550 Nm. Cala il tempo per l’accelerazione da zero a 100 km/h, ora pari a soli 5,2 secondi (con pacchetto Sport Chrono 4,9 secondi). La Cayenne S tocca una velocità massima di 265 km/h. Il pack Sport Chrono è stato rinnovato proprio per questa sportiva. Tutto viene attivato dall’interruttore «Mode» sul volante. Oltre alle modalità di marcia “Normale”, “Sport” e “Sport Plus” il guidatore può scegliere anche una modalità configurabile individualmente. Tramite il tasto centrale “Sport Response”, può attivare le mappe di motore e trasmissione di più alto livello.

Ulteriormente migliorato il volume del bagagliaio che sale a 770 litri, ben cento in più della precedente versione.

Ulteriormente migliorato il volume del bagagliaio che sale a 770 litri, ben cento in più della precedente versione.

Il pacchetto Sport Chrono comprende anche la modalità “PSM Sport” la più performante in assoluto della Cayenne. Le prestazioni vengono anche migliorate dal cambio Tiptronic S ad otto rapporti, che consente innesti più rapidi; i rapporti delle marce inferiori hanno una impronta più sportiva con migliori performance su strada e nel fuoristrada. Le marce più alte hanno rapporti lunghi che permettono una guida più confortevole. L’assetto può essere selezionato tra Onroad e quattro modalità per fuoristrada: Mud, Gravel, Sand e Rocks. Ciascuna di queste impostazioni regola trazione, telaio e differenziale. Il Porsche Traction Management, variabile, distribuisce la coppia motrice tra gli assi seguendo i principi della trazione integrale attiva ed la regola costruttiva “hang-on”.

Oltre alle modalità di marcia “Normale”, “Sport” e “Sport Plus” il guidatore può scegliere anche una modalità configurabile individualmente.

Oltre alle modalità di marcia “Normale”, “Sport” e “Sport Plus” il guidatore può scegliere anche una modalità configurabile individualmente.

Le sospensioni pneumatiche attive a richiesta dispongono della nuova tecnologia a tripla camera rendono ancora più vario lo spettro delle performance della Cayenne, scegliendo tra impostazione rigida e sportiva ed una guida confortevole. Il Porsche Dynamic Chassis Control permette di passare agevolmente da una regolazione del telaio elettrica ad una idraulica per la guida fuoristrada tramite un impianto a 48 V. Degno di nota il migliorato sistema frenante che dispone di un rivestimento in carburo-tungsteno. E’ una novità presente su tutte e due le versioni di Cayenne e vede la miscela di metalli rivestire i dischi in ghisa. La finitura aumenta l’attrito e nello stesso tempo riduce l’usura dei dischi. Il PSCB è disponibile abbinato a cerchi da 21 pollici. Restano comunque disponibili i freni carboceramici PCCB, già definiti di altissima qualità dagli addetti ai lavori e dalle riviste specializzate. Molta cura è stata riservata al Porsche Communication Management già presente sulla Panamera. Il Touch Screen da 12,3 pollici è ad alta definizione e dotato di molte funzioni digitali anche con i comandi vocali.

L’Offroad Precision permette di documentare le uscite in fuoristrada e tramite le riprese video migliorare le proprie capacità di guida.

L’Offroad Precision permette di documentare le uscite in fuoristrada e tramite le riprese video migliorare le proprie capacità di guida.

Il Porsche Connect Plus di serie permette l’accesso ad internet ed a funzioni quali il navigatore online con info sul traffico in tempo reale. Tra i sistemi di guida assistita spiccano il sistema di visione notturna con telecamera ad infrarossi, l’assistenza per i cambi di corsia e per il mantenimento della corsia con rilevamento dei segnali, l’assistente al traffico e quello al parcheggio con telecamera Surround View. Il Porsche Communication Management consente il massimo livello di personalizzazione impostando ben sei profili individuali con istruzioni per illuminazione, modalità di guida e sistemi di assistenza. Possono essere personalizzati anche i nuovi sistemi audio a richiesta Bose e Burmester. Con la scheda SIM-LTE si può accedere in ogni momento ai sistemi di Connect Plus. Si può anche programmare il riscaldamento del mezzo tramite lo smartphone. L’Offroad Precision permette di documentare le uscite in fuoristrada e tramite le riprese video migliorare le proprie capacità di guida. I prezzi IVA inclusa spaziano dai 78.030 Euro per la Cayenne tradizionale ai 95.538 Euro della Cayenne S. Il modello è già disponibile sui mercati italiani.  (Guarda il video)

Condividilo con: