Nuova Mazda3, un nuovo passo verso il Premium

Redazione
Pubblicato il novembre 28, 2018, 8:30 pm
3mins

Il Salone di Los Angeles tiene a battesimo l’esordio della nuova Mazda3, uno dei modelli con cui la casa giapponese punta a raggiungere l’obiettivo “Mazda Premium”. Un traguardo che la factory di Hiroshima vuole ottenere conquistando la fiducia dei clienti dando loro un piacere di guida in puro stile Mazda, ovvero in ogni condizione di traffico. L’ultima generazione di Mazda3, disponibile sia in versione Hatchback che Berlina, punta a consolidare un successo che, a partire dal lancio del 2003, l’ha portata a vendere in tutto il mondo sei milioni di esemplari.

Racchiude in sé due personalità egualmente apprezzate: quella dello spirito libero e anti-convenzionale -particolarmente netto nella versione hatchback- e quella di classe, in cui spiccano compostezza ed una forte vena individualistica. Infatti la nuova Mazda3 si discosta nettamente dai canoni delle vetture del segmento C, con una silhouette tutta sua, mantenendo però un profilo basso con proporzioni armoniche ed eleganti. Il design esteriore, basato sulla piattaforma KODO Soul of Motion, raggiunge alti livelli di profondità ed eleganza, rilasciando l’impressione di spiccata vitalità.

La versione Hatchback ha un aspetto possente ed attraente con un enorme fascino visivo, la Berlina invece esprime grande raffinatezza. Spicca su entrambe le versioni il nuovo design delle luci nel quale sono stati eliminati tutti gli elementi superflui assicurando un aspetto pulito e brillante. Qualità di guida e comfort di marcia sono stati notevolmente migliorati. Gli interni sono disposti in base ad una perfetta simmetria orizzontale con il guidatore al centro ed in grado di interfacciarsi ad ogni componente onde enfatizzare l’asse longitudinale, con un comfort guidatore migliorato sotto tutti i punti di vista.

Anche l’Active Driving Display ed il display centrale da 8,8 pollici hanno una migliore fruibilità e visibilità per il guidatore ed i conducenti. A livello meccanico le motorizzazioni a benzina sono da 1.5 e 2.0 litri ma solo la seconda sarà disponibile per l’Italia. Nel diesel troviamo il motore Skyactiv-D 1.8 con iniettori piezoelettrici multiforo a risposta ultrarapida a tutto vantaggio di consumi, silenziosità ed emissioni ridotte. Il cambio può essere sia automatico a 6 rapporti che manuale a 6 marce. I freni sono tutti e quattro a disco, ventilati sull’anteriore.

Il sistema i-Activ AWD controlla la giusta distribuzione del carico verticale sulle quattro ruote assieme al G-Vectoring Control Plus ripartendo la coppia tra ruote anteriori e posteriori. Rivisitata la scocca, dotata di acciai ad altissima resistenza, che evolve con una maggiore rigidità, resistenza agli impatti, una trasmissione di energia più rapida e riduzione delle vibrazioni. Ai vertici del segmento anche la sicurezza attiva con i sistemi i-Activsense, il Front Cross Traffic Alert e il Cruising & Traffic Support. La connettività è assicurata dal sistema Mazda MZD Connect, mentre il sistema audio è stato migliorato grazie al nuovo posizionamento degli altoparlanti, ben otto, cui si aggiunge il sistema audio Bose con 12 altoparlanti.

Condividilo con:


Lascia un commento

  • (non verrà pubblicata)