MotoGP, a Dovizioso l’ultima sotto l’uragano

Redazione
Pubblicato il novembre 18, 2018, 8:30 pm
5mins

L’ultima gara di Campionato della MotoGP disputatasi a Valencia vede il trionfo di Andrea Dovizioso. Il romagnolo della Ducati non si fa trarre in inganno come diversi altri dalle condizioni pessime dell’asfalto dovute alla forte pioggia e chiude il 2018 con una bella vittoria legittimando il secondo posto in campionato dietro l’imprendibile Marc Marquez. Questi paga dazio alla pista bagnata e cade rovinando la festa per la vittoria. La pioggia si rivela così fitta da provocare per ben due volte l’interruzione della gara con la bandiera rossa.

Il podio dell'ultima gara MotoGP in programma a Valencia (Foto Cavalleri-Betti)

Il podio dell’ultima gara MotoGP in programma a Valencia (Foto Cavalleri-Betti)

E’ già incredibile che al traguardo siano arrivate quindici motociclette. Alle spalle di Dovizioso termina l’ottimo Alex Rins con la Suzuki Ecstar, unico superstite della squadra dopo la caduta di Andrea Iannone. Con il terzo posto, favorito dalla scivolata di Valentino Rossi che termina soltanto tredicesimo suggellando una stagione non troppo felice, Pol Espargaro porta alla KTM il suo migliore risultato assoluto nella storia del Motomondiale.

Pol Espargaro porta alla KTM il suo migliore risultato assoluto nella storia del Motomondiale (Foto Cavalleri-Betti)

Pol Espargaro porta alla KTM il suo migliore risultato assoluto nella storia del Motomondiale (Foto Cavalleri-Betti)

Tra l’altro anche l’iberico era caduto, risalendo però prontamente in sella. La stessa sorte occorsa a Michele Pirro giunto quarto con la Ducati davanti a Dani Pedrosa che archivia nel migliore dei modi una carriera straordinaria. Pedrosa ora entra nella Hall of Fame del Motomondiale grazie ai successi ottenuti nell’arco della sua lunghissima carriera. Sorride anche Takaaki Nakagami che è sesto con la Honda LCR Idemitsu, miglior piazzamento stagionale per il nipponico cresciuto dal programma formativo Honda per i piloti asiatici.

Michele Pirro si piazza quarto con la Ducati (Foto Cavalleri-Betti)

Michele Pirro si piazza quarto con la Ducati (Foto Cavalleri-Betti)

Per il settimo posto bel duello tra Johann Zarco e Bradley Smith. Alla fine è il francese della Tech3 a spuntarla davanti all’ottimo inglese ufficiale KTM. Zarco si presenta così con un ottimo biglietto da visita alla casa austriaca per la quale correrà la MotoGP 2019. Alla guida della Honda appartenuta a Cal Crutchlow, Stefan Bradl brilla sul bagnato e consegue un buon nono posto assoluto davanti ad Hafizh Syahrin con la seconda Yamaha della Tech3. Per il malese una buona stagione con numerosi arrivi a punti anche nella Top Ten.

Dani Pedrosa archivia nel migliore dei modi una carriera straordinaria (Foto Cavalleri-Betti)

Dani Pedrosa archivia nel migliore dei modi una carriera straordinaria (Foto Cavalleri-Betti)

L’ultima gara rappresenta anche una specie di riscatto per Scott Redding con l’Aprilia. Rimasto solo a rappresentare la casa di Noale dopo la caduta di Aleix Espargaro, Redding conclude la gara ottimo undicesimo e si prende il lusso di battere due “big” quali Jorge Lorenzo, all’ultima gara sulla Ducati ed ancora fiaccato dall’infortunio, e Valentino Rossi che come già detto deve rinunciare ad un buon piazzamento per una caduta, condividendo la sorte di Iannone e Danilo Petrucci. Al Dottore va un po’ meglio visto che riesce a ripartire, ma la delusione è tanta.

Johann Zarco è settimo davanti a Bradley Smith (Foto Cavalleri-Betti)

Johann Zarco è settimo davanti a Bradley Smith (Foto Cavalleri-Betti)

Un po’ di gloria infine per Karel Abraham che chiude la stagione con due punti al manubrio della Ducati di Angel Nieto Team, ed anche l’ex-ufficiale MV Agusta Jordi Torres può fregiarsi di un punticino con la Ducati di Reale Avintia Racing. E’ però anche l’ultimo dei piloti al traguardo. La stagione della MotoGP non è ancora del tutto chiusa: questa settimana sono in programma i test post-season delle squadre della classe regina, poi calerà il sipario su questa intensa stagione 2018.

Scott Redding con l’Aprilia porta a casa un ottimo undicesimo posto (Foto Cavalleri-Betti)

Scott Redding con l’Aprilia porta a casa un ottimo undicesimo posto (Foto Cavalleri-Betti)

Condividilo con:


Articoli simili:

Moto GP, Dovizioso tiene Marquez col fiato sospeso In una giornata che decide molti campionati, quali la Formula Uno in Messico, il Mondiale Rally nel Galles e la Moto2 andata al nostro Franco Morbidel...
ELF CIV: premiazioni e programmi al Motor Bike Exp... ELF CIV al Motor Bike Expo, ovvero consuntivo della stagione appena messa in archivio e programmi di quella che prenderà il via il 7 e 8 aprile dal Mi...
CIV toglie il velo Il selfie del Campione Supersport Massimo Roccoli alla presentazione CIV Attesissima la partenza del CIV 2016 e l’ha fatto nella consueta cornice de...
CIV: a Vietti Ramus il primo tricolore Celestino Vietti Ramus si aggiudica il primo titolo della stagione 2015 del CIV Imola assegna il primo titolo della stagione 2015 del CIV. A farlo s...