WSSP: Cluzel pasticcia e Sofuoglu è ancora re

Kenan Sofuoglu con la Kawasaki si aggiudica la gara di Aragon della WSSP

Kenan Sofuoglu con la Kawasaki si aggiudica la gara di Aragon della WSSP

Seconda prova stagionale del WSSP disputata in quel di Alcaniz e, come da tradizione, la bagarre si rivela particolarmente incerta negli esiti. In lizza per la vittoria sono il francese Jules Cluzel, con la MV Agusta, e il forte Kev Coghlan con la Yamaha. Quest’ultimo conquista la prima posizione e contiene molto bene gli assalti del transalpino. Cluzel si innervosisce e alla dodicesima tornata tampona Coghlan alla staccata in fondo al Lungo Rettilineo. Il portacolori MV Agusta è fuori gioco, mentre Coghlan limita i danni e riprende la pista in quinta posizione. Da quel momento si accende un nuovo confronto per la vittoria tra l’olandese Michael Van Den Mark con la Honda e il tri-campione di categoria Kenan Sofuoglu con la Kawasaki. E’quest’ultimo a spuntarla con un vantaggio di otto decimi su Van Den Mark. Un successo prezioso per Kenan che passa al quarto posto in classifica di Campionato del Mondiale Supersport, rilanciando le sue ambizioni di titolo. Molto bene fa anche Florian Marino che al manubrio di una Kawasaki completa il podio: ora è alle spalle di Coghlan di una sola lunghezza. Anche gli italiani si difendono bene: Lorenzo Zanetti e Raffaele De Rosa, entrambi su Honda, concludono la gara al quarto e sesto posto. Qualche rimpianto per il secondo che si lascia sfuggire una ghiotta opportunità per conquistare la vetta della serie. Bene anche Roberto Tamburini su Kawasaki, settimo davanti al russo Vladimir Leonov con la migliore MV Agusta curata da Yakhnich e a Christian Gamarino su Kawasaki. Dodicesimo il veterano Roberto Rolfo con la Kawasaki, due posizioni dietro il thailandese Ratthapark Wilairot con la Honda. (Nico Patrizi)

Non è possibile comentare questo articolo.