Jaguar E-Pace alla conquista di nuovi territori dei SUV

    Jaguar E-Pace rappresenta il nuovo passo della Casa del Giaguaro verso la conquista di nuovi spazi dell’affollato segmento SUV. Il lancio di questo modello compatto a cinque posti, si aggiunge ai modelli F-Pace ed I-Pace Concept, quest’ultimo ad alimentazione totalmente elettrica. L’E-Pace coniuga ad un DNA sportivo le tecnologie più avanzate, con grande cura per il comfort dei passeggeri e la connettività. Il design è mutuato da un altro modello di successo, la F-Type, come dimostrano la marcata calandra Jaguar e le fiancate imperiose. Spicca l’ottimo sistema di illuminazione Adaptive Matrix LED con due sottili moduli LED orizzontali che assicurano la migliore gestione dei fari sia abbaglianti che anabbaglianti. La tecnologia LED viene adottata anche per i fari posteriori, sottilissimi. Saranno opzionali i fari Advanced LED simili a quelli della F-Type e dotati delle luci diurne Jaguar J-Blade. A rendere ancora più audace il design della E-Pace i cerchi da 21’’, degni di nota quelli della versione Satin Grey con finitura diamantata e cinque razze doppie; ma ci sono altre undici opzioni disponibili.

    Lo spoiler al di sopra del portellone diviso in tre elementi ottimizza il flusso dell’aria
    Lo spoiler al di sopra del portellone diviso in tre elementi ottimizza il flusso dell’aria

    Le prese d’aria laterali del paraurti sono in finitura cromata lucida come da tradizione Jaguar. La griglia dispone di una rete con una trama a grandi esagoni smussati, lo stemma Jaguar cela i sensori dell’Adaptive Cruise Control. I terminali sono perfettamente integrati nel paraurti posteriore ed hanno uno stile raffinato mutuato dagli scarichi dei motori a reazione. Lo spoiler al di sopra del portellone diviso in tre elementi ottimizza il flusso dell’aria. Degna di nota la struttura del telaio che è composta da un mix di acciai ad altissima resistenza ed alluminio, rendendo l’insieme più leggero ma al tempo stesso più resistente. Generose le dimensioni: l’E-Pace è lungo 4.395 mm con un’interasse da 2.681 mm. Il bagagliaio è molto spazioso ospitando fino ad un massimo di 577 litri. Questa capienza è agevolata anche dalla architettura Integral Link delle sospensioni posteriori. Il sistema Integral Link separa le forze laterali da quelle longitudinali assicurando una perfetta combinazione tra maneggevolezza e reattività dello sterzo, l’ammortizzazione degli impatti longitudinali è notevolmente migliorata. Lo spazio nell’abitacolo viene massimizzato e le ruote godono di una migliore articolazione e corsa con un rendimento migliore su ogni superficie stradale.

    I terminali sono perfettamente integrati nel paraurti posteriore ed hanno uno stile raffinato mutuato dagli scarichi dei motori a reazione.
    I terminali sono perfettamente integrati nel paraurti posteriore ed hanno uno stile raffinato mutuato dagli scarichi dei motori a reazione

    Anche le sospensioni anteriori con la loro nuova geometria, i montanti irrobustiti, il nuovo sottotelaio e la loro composizione in alluminio migliorano il rendimento della E-Pace. Lo sterzo è ancora migliorato con le nuove barre stabilizzatrici antirollio e le boccole rigide. Cinque le motorizzazioni disponibili, le Ingenium Jaguar Land Rover a benzina e diesel. In particolare degno di nota il motore turbo a benzina da 300 CV che permette una accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 6,4 secondi ed una velocità massima di 243 km/h. La migliore versione Diesel invece si caratterizza per emissioni di CO2 assai contenute: 124 g/km. Tutti i modelli dispongono di un nuovo cambio automatico ZF a nove rapporti, che attraverso l’R-Dynamic Pack potrà essere manovrato anche dal volante per assicurare il massimo controllo. Per le motorizzazioni diesel da 150 e 180 CV saranno disponibili anche le trasmissioni manuali a sei rapporti con corpo di lega in alluminio, alberi cavi ed ingranaggi insacchettati. Grazie ai nuovi rapporti di trasmissioni, questi cambi manuali sono ancora più precisi e meno rumorosi grazie al rivisto design degli ingranaggi. Rimarchevole il sistema Active Driveline AWD che permette di polarizzare la trazione integrale con la trazione posteriore Jaguar permettendo una guida più semplice nelle condizioni di guida più difficili con possibilità di trasferire la coppia motrice sull’assale posteriore in tempi brevissimi.

    A rendere ancora più audace il design della Jaguar E-Pace i cerchi da 21’’
    A rendere ancora più audace il design della Jaguar E-Pace i cerchi da 21’’

    Il Torque Vectoring opera sui freni migliorando l’aderenza ed il controllo dello sterzo ed assicurando una maggiore stabilità. Il Dynamic Stability Control permette un migliore ingresso in curva della E-Pace calcolando l’input di sterzata e l’accelerazione longitudinale e laterale. L’All Surface Progress Control assicura al conducente il mantenimento del controllo dell’auto in condizioni di scarsa aderenza. Disponibile per i modelli con cambio automatico, si attiva tra gli 1,8 ed i 30 km/h e permette alla E-Pace di procedere senza difficoltà anche su fondi particolarmente infidi. Grande cura per gli interni a partire dalle portiere dotate di rivestimenti morbidi, maniglie cromate, cruscotto in pelle ed il rivestimento dei sedili in doppia impuntura. Molti elementi come leva del cambio, quadro strumenti, prese d’aria laterali e maniglie delle portiere sono in noble chrome in luogo del tradizionale legno e donano all’abitacolo un aspetto più raffinato. I comandi primari sono progettati per un maggior coinvolgimento del guidatore. Volante, cambio e maniglia della console centrale sono dotati di pelli pregiate mentre i comandi secondari sono più semplici ed intuitivi. Spicca lo schermo touchscreen da 10’’ Touch Pro ha permesso una riduzione dei comandi mentre il climatizzatore è gestito tramite manopole.

    Molti elementi come leva del cambio, quadro strumenti, prese d’aria laterali e maniglie delle portiere sono in noble chrome
    Molti elementi come leva del cambio, quadro strumenti, prese d’aria laterali e maniglie delle portiere sono in noble chrome

    Tutte le informazioni sono consultabili tramite l’Interactive Driver Display da 12,3’’ ad alta definizione con Head Up Display Thin Film Transistor. Attraverso questi strumenti vengono attivati i sistemi Configurable Dynamics e Adaptive Dynamics. Il primo permette una regolazione della risposta dell’acceleratore e dello sterzo, della velocità di cambiata e delle sospensioni adattive; il secondo consente di regolare gli ammortizzatori con una valvola idraulica a tre vie. L’Adaptive Dynamics controlla i movimenti della E-Pace ogni 2 millisecondi assicurando una rapida risposta agli input del guidatore ed ai mutamenti del manto stradale. Il Configurable Dynamics permette una scelta tra la modalità Normal o Dynamic per gli ammortizzatori adattivi. Il sistema di Infotainmente Touch Pro permette di accedere alla interfaccia Dynamic-i con accelerometro, cronografo ed un grafico della risposta del pedale d’acceleratore. Con il Jaguar Drive Control è possibile scegliere quattro diverse modalità di guida: Normal, Dynamic, ECO, e Rain-Ice-and Snow. Il Display Touch Pro ha funzionalità simili a quelle di un tablet e la schermata iniziale permette collegamenti con le funzioni preferite per un accesso più rapido. Il sistema InControl dispone di quattro funzionalità molto importanti.

    I comandi primari sono progettati per un maggior coinvolgimento del guidatore
    I comandi primari sono progettati per un maggior coinvolgimento del guidatore

    Si tratta della Remote che permette di controllare lo stato della vettura a distanza, attivare le serrature, verificare i livelli del carburante e controllare anche alcuni strumenti come clacson e fari; della Connect Pro che permette di usare le app InControl dello smartphone direttamente sullo schermo centrale; il riconoscimento vocale e navigazione connessa con info in tempo reale su traffico e parcheggi; e le InControl Apps che tramite collegamento allo Smartphone permette l’accesso ad app quali Spotify, Tile e Shell Fill Up & Go con lo schermo Touchscreen. Saranno ben quattro le prese da 12 volt equamente ubicate nell’abitacolo per ricaricare il proprio smartphone, oltre a due prese USB poste all’interno del portaoggetti centrale. Ulteriori prese possono essere aggiunte su richiesta. Per finire un cenno alle funzioni di sicurezza ed assistenza alla guida, con il Blind Spot Assist per evitare collisioni con veicoli sopraggiungenti nell’angolo cieco della E-Pace; il Forward Traffic Monitor per verificare le condizioni di traffico in punti difficili quali gli incroci; il Park Assist per manovre perfette anche negli spazi più stretti; l’Adaptive Driving Beam che regola i fari per evitare di abbagliare le vetture in arrivo in senso contrario.

    Quattro le prese da 12 volt equamente ubicate nell’abitacolo oltre a due prese USB poste all’interno del portaoggetti centrale.
    Quattro le prese da 12 volt equamente ubicate nell’abitacolo oltre a due prese USB poste all’interno del portaoggetti centrale

    Saranno disponibili guide portabagagli e kit di ritenuta per una maggiore flessibilità in termini di carico e due tipologie di barre da rimorchio, selezionabili tra un gancio traino rimovibile o un gancio elettronico. Un cenno sulla produzione, che sarà in parte delocalizzata in Austria negli stabilimenti Magna Steyr, dove uscirà anche la nuova I-Pace attesa nel 2018. La E-Pace verrà prodotta anche in Cina, nello stabilimento di Changshu; sarà venduta in Cina a partire dal 2018.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui