Hyundai, in arrivo il SUV ad alimentazione Fuel Cell

Redazione
Pubblicato il agosto 22, 2017, 8:30 pm
5mins

La Hyundai amplia i suoi investimenti nel segmento dei modelli a zero/basse emissioni. Il primo dei ben trentuno modelli “green” che la casa coreana lancerà entro il 2020 sarà il nuovo SUV ad idrogeno con alimentazione Fuel Cell, presentato a Seul. Si tratta di un prototipo disegnato sulla base del prototipo FE Concept già visto a Ginevra nel 2017. Il design sarà caratterizzato da forme semplici e fluide che confermano la sua natura ecologica. Alcuni elementi di design, tra cui le luci di posizione, saranno all’avanguardia creando un effetto futuristico. Il SUV sarà caratterizzato da un aspetto hi-tech grazie ad elementi ad alto spessore, tra cui le ruote. Il design dei cerchi è studiato per abbattere la resistenza aerodinamica. Gli interni hanno un layout che ricalca lo stile semplice della parte esterna ed integra gli optional tecnologici alla perfezione. Il cruscotto aggrega i comandi e lo schermo centrale dando una sensazione di guida da SUV di alta qualità. Spiccano anche i bio-materiali di avanguardia impiegati per gli interni. Sarà alimentato con il sistema Fuel Cell, lo stesso della ix35, prima auto di serie ad idrogeno al mondo lanciata nel 2013. Il sistema Fuel Cell del nuovo SUV prevede una efficienza aumentata del 9 per cento rispetto alla ix35. Un pieno di idrogeno assicurerà una’autonomia di ben ottocento chilometri.

Si tratta di un prototipo disegnato sulla base del prototipo FE Concept già visto a Ginevra nel 2017

Si tratta di un prototipo disegnato sulla base del prototipo FE Concept già visto a Ginevra nel 2017

Il nuovo concept sarà anche più potente del venti per cento con ben 163 CV, ed avrà un avviamento a freddo ancora migliore, fino a -30°. Migliorate sensibilmente anche la durabilità e la longevità del mezzo grazie a catalizzatori di ultima tecnologia. Il sistema Fuel Cell è stato migliorato in modo da avere tre serbatoi di stoccaggio dell’idrogeno in luogo dei precedenti due. Naturalmente il veicolo disporrà delle migliori tecnologie per la guida assistita, ma questi dettagli verranno rivelati al CES di Las Vegas, nel gennaio 2018, assieme al nome del modello. La commercializzazione è prevista in seguito. La Hyundai ha riscosso grande successo con i veicoli a zero o basse emissioni a partire dalla Ioniq, modello con motorizzazioni Hybrid, Electric e Plug-In Hybrid. La casa coreana ha quindi promosso un approccio differente in base ai vari mercati favorendo comunque la diffusione dei veicoli ibridi e lo sviluppo di varianti green tanto a trazione integrale tanto a trazione posteriore impiegando il sistema di trasmissione elettrica Transmission Mounted Electrical Device, presente dal lontano 2011. Grande interesse anche per i veicoli a trazione elettrica, la Hyundai adotterà tale alimentazione sia per i veicoli dei segmenti minori e popolari sia per i modelli di alta classe di brand Genesis. Primo modello elettrico ad essere immesso sul mercato sarà la Hyundai Kona nella prima metà del 2018, poi nel 2021 sbarcheranno il diGenesis e dopo tale data verrà lanciato un modello ad alimentazione 100% elettrica con 500 km di autonomia.

Il cruscotto aggrega i comandi e lo schermo centrale dando una sensazione di guida da SUV di alta qualità.

Il cruscotto aggrega i comandi e lo schermo centrale dando una sensazione di guida da SUV di alta qualità.

Il tutto fa parte del piano di sviluppo della piattaforma Hyundai per veicoli puramente elettrici. Grande spolvero verrà riservato anche alla tecnologia ad idrogeno aumentando l’impegno sulla ricerca e lo sviluppo. Si punta ad applicare questa tecnologia anche alle auto di dimensioni più ridotte. Intanto verrà presentato un nuovo bus ad idrogeno nell’ultima parte del 2017. Hyundai è entrata a fare parte di Hydrogen House, programma concepito dall’amministrazione cittadina di Seul, capitale della Corea del Sud. Durerà dal 17 Agosto al 17 Novembre presentando i nuovi prototipi alimentati ad idrogeno ed una possibile futura Società ad idrogeno. La Hyundai ha creduto nel Fuel Cell già a partire dal 1998 ed è stata la prima a creare veicoli con questa alimentazione. Una sfida che sembra proseguire col piede giusto in quanto questi mezzi hanno una sicurezza ed affidabilità comparabile con le vetture a combustione interna. I veicoli Fuel Cell sono disponibili oggi in 18 paesi ma si punta ad entrare in mercati interessanti come quello cinese, sempre più orientato verso l’uso di veicoli a ridotte emissioni.

Condividilo con:


Articoli simili:

DS7 Crossback, il SUV si apre a nuovi orizzonti de... Lanciata nel 2014 come luxury brand della Citroen, DS Automobiles si proietta in un settore ricco di competitors come quello dei SUV.   La Casa...
Con Ioniq Hyundai entra nelle energie alternative Grande attesa anche in Italia per l’introduzione, da parte della Hyundai, del nuovo concetto di auto Ioniq. Il nuovo modello permetterà agli utenti di...