Ferrari Challenge Europa, oro per Di Amato nel giorno della Wohlwend

Redazione
Pubblicato il ottobre 08, 2017, 8:30 pm
5mins

Penultima gara stagionale per il Ferrari Challenge Europa all’Autodromo di Imola, prima delle grandi Finali Mondiali che dopo diversi anni andranno in scena a fine Ottobre al Mugello. La sorpresa più grande la riserva nella Coppa Shell la liechtensteinese Fabienne Wohlwend, già molto nota agli addetti ai lavori italiani per la sua partecipazione alla scorsa edizione della Formula 4 nazionale. Passata nel Challenge Ferrari con la 488 di Octane 126, stupisce il pubblico di Imola arrivando seconda nella prima manche, battuta solamente da Henry Hassid con la Ferrari del team Charles Pozzi.

Henry Hassid si aggiudica gara 1 della Coppa Shell (Foto Antonio Perrone)

Henry Hassid si aggiudica gara 1 della Coppa Shell (Foto Antonio Perrone)

Terzo posto per Johnny Laursen davanti ad un’altra “ragazza terribile”, la veloce Manuela Gostner con la vettura della Ineco. Il successo di famiglia viene completato da Thomas Gostner che termina immediatamente alle sue spalle precedendo il portacolori di Kessel Racing Fons Scheltema ed un altro pilota Ineco, il pluricampione della serie Erich Prinoth. L’italiano Claudio Schiavoni, che corre con una 488 della Kessel Racing, chiude dodicesimo dietro il canadese Eric Cheung e davanti allo svedese Tommy Lindroth.

Fabienne Wohlwend è la vera sorpresa in Coppa Shell aggiudicandosi gara 2 (Foto Antonio Perrone)

Fabienne Wohlwend è la vera sorpresa in Coppa Shell aggiudicandosi gara 2 (Foto Antonio Perrone)

In gara due la Wohlwend compie l’impresa. In una gara assolutamente regolare e senza ritiri contiene gli assalti di Hassid, autore del giro più veloce e comunque migliore tra i Gentlemen, e si invola verso quella che è la prima vittoria femminile della storia mondiale del Ferrari Challenge. Già quest’anno era caduto un altro tabù grazie a Francesca Linossi che al Mugello aveva conquistato il primo podio assoluto femminile nella storia internazionale della Porsche Carrera Cup. Un anno d’oro per le concorrenti dei monomarca Gran Turismo. A completare il podio è Johnny Laursen davanti all’ottimo Scheltema ed al trio Ineco.

Altra bella conferma femminile nel Ferrari Challenge Europa viene da Manuela Gostner (Foto Antonio Perrone)

Altra bella conferma femminile nel Ferrari Challenge Europa viene da Manuela Gostner (Foto Antonio Perrone)

Da notare che anche stavolta è Manuela Gostner la più rapida rispetto a Thomas ed a Erich Prinoth. Schiavoni conclude solo diciannovesimo davanti al malese David Lim ed al belga Laurent De Meeus. Nel Trofeo Pirelli la categoria principale registra l’assegnazione del titolo ed è festa grande per l’Italia in quanto lo conquista Daniele Di Amato con la vettura della perugina CDP. Il weekend per il pilota di Angelo De Poi inizia in maniera abbastanza soddisfacente con il quinto posto nella corsa vinta da Bjorn Grossman della Octane 126 davanti a Sam Smeeth della Stratstone Ferrari ed a Martin Nelson della Scuderia Autoropa.

Ridisegnata la dentatura di squalo nella vettura di Fons Scheltema ma sempre protagonista nei Gentlemen (Foto Antonio Perrone)

Ridisegnata la dentatura di squalo nella vettura di Fons Scheltema ma sempre protagonista nei Gentlemen (Foto Antonio Perrone)

Philipp Baron, principale rivale di Di Amato nella lotta per il titolo, termina solo undicesimo, due posizioni dietro al sempre presente Tommaso Rocca della Rossocorsa. L’altro portacolori Rossocorsa, Alessandro Vezzoni, finisce subito fuori assieme al ticinese Ettore Contini schierato da Kessel Racing. Ritirato anche il giapponese Yoshiki Ohmura. Nella seconda manche capita veramente di tutto. Di Amato non riesce a partire per un problema tecnico e per Baron sembra spianata la strada per rientrare in corsa per il titolo. L’austriaco però esagera nella lotta con Grossman che, con ben poca delicatezza, lo spedisce contro le barriere.

Daniele Di Amato conquista il titolo nel Trofeo Pirelli del Ferrari Challenge Europa (Foto Antonio Perrone)

Daniele Di Amato conquista il titolo nel Trofeo Pirelli del Ferrari Challenge Europa (Foto Antonio Perrone)8

Nel frattempo i meccanici riescono a fare ripartire la vettura di Di Amato che sia pure staccato di ben tre giri riesce a guadagnare i punti sufficienti per conquistare il suo secondo titolo nel Ferrari Challenge. Il primo lo aveva conseguito tre anni fa. Sul campo Grossman passa primo, ma poi viene penalizzato ed il successo va a Smeeth davanti a Jens Liebhauser, vincitore nella graduatoria Pirelli Am. Completa il podio Assoluto Martin Nelson, vincitore in gara uno della Pirelli Am. Buone prove per Vezzoni che chiude quinto e secondo tra i piloti del Trofeo Pirelli. Rocca chiude decimo ma la festa è tutta per Di Amato, passato dall’inferno al paradiso in appena mezz’ora. La gara del Mugello sarà per lui una passeggiata trionfale.

Condividilo con:


Articoli simili:

Italian F4 Championship, ad Adria Colombo svetta i... Nonostante sia numericamente poco consistente, la pattuglia italiana dell’ Italian F4 Championship continua a regalare emozioni e vittorie in questo p...
Ferrari Challenge: la quarta al Paul Ricard Lo start del Ferrari Challenge Europe al Paul Ricard Paul Ricard teatro di sfide e duelli, nell’ambito della quarta tappa stagionale del Ferrari Cha...
Ferrari Challenge grande spettacolo nel segno di V... Le evoluzioni di Sebastian Vettel (Foto Antonio Perrone) Approda all’Hockenheim Ring il Ferrari Challenge Europa, per la terzultima gara stagionale,...
Italiano GT: al Mugello dominio Lamborghini La Huracan di Alberto Di Folco e Riccardo Agostini transita per prima sotto la bandiera a scacchi Lamborghini grande protagonista al Mugello Circuit...