Emozionante Museo Storico Alfa Romeo

    Il Museo ospita i pezzi più significativi della collezione storica Alfa Romeo (Foto Marco Vitali)
    Il Museo ospita i pezzi più significativi della collezione storica Alfa Romeo (Foto Marco Vitali)

    “La macchina del tempo – Museo storico Alfa Romeo”, è la denominazione del Museo della Casa del Biscione ad Arese, che ha riaperto al pubblico il 30 giugno 2015: è il vero cuore per gli appassionati del marchio Alfa ed offre servizi come bookshop, caffetteria e centro documentazione, pista prove, spazi per eventi e show-room con delivery area, in un filo diretto che lega passato, presente e futuro.

     (Foto Marco Vitali)
    Stupenda la gamma di vetture costruite prima del 1940 (Foto Marco Vitali)
     (Foto Marco Vitali)
    La velocità, nasce la leggenda (Foto Marco Vitali)
    Alfa GP Tipo C 12C (Foto Marco Vitali)
    Alfa GP Tipo C 12C (Foto Marco Vitali)

    L’appassionante struttura museale ospita i pezzi più significativi della collezione storica Alfa Romeo, costituita a partire dalla prima metà degli anni ’60. Inaugurato nel 1976 e visitabile solo su prenotazione, in seguito alla dismissione dell’area produttiva e alla conseguente perdita della funzione direzionale del Centro, il vecchio sito ha chiuso nel 2011.

    Alfa Romeo 6C 2300 Mille Miglia (Foto Marco Vitali)
    Alfa Romeo 6C 2300 Mille Miglia (Foto Marco Vitali)
    8C 2900 B-Lungo (Foto Marco Vitali)
    8C 2900 B-Lungo (Foto Marco Vitali)
    1900 C52 Disco Volante del 1952 (Foto Marco Vitali)
    1900 C52 Disco Volante del 1952 (Foto Marco Vitali)

    Nel quadro del piano di rilancio globale dell’Alfa Romeo, il Museo di Arese – luogo simbolo della storia aziendale – è stato scelto come vero cuore pulsante della rinascita del marchio. I lavori sono partiti nell’estate 2014 e in meno di 12 mesi è stato completato un importante intervento di riqualificazione sull’intero complesso. Il progetto architettonico ridisegna la funzionalità degli immobili, adeguandoli alle nuove attività ed è caratterizzato da un nastro rosso che attraversa tutto il complesso: accogliendo i visitatori al parcheggio ed accompagnandoli fino all’inizio del percorso, con il nuovo volume della scala mobile. Quest’ultimo innesto architettonico, ben visibile dalla vicina autostrada Milano-Laghi, nel suo “rosso Alfa”, è il simbolo della rinascita del Museo.

    Carabo (Foto Marco Vitali)
    Esercizi di stile: Carabo (Foto Marco Vitali)
    Alfa Romeo 33/2 Speciale (Foto Marco Vitali)
    Esercizi di stile: Alfa Romeo 33/2 Speciale (Foto Marco Vitali)

    L’articolato percorso, strutturato in sei semi-piani, comprende circa una settantina di modelli che hanno segnato non solo l’evoluzione del marchio, ma la storia stessa dell’auto. Dalla prima vettura A.L.F.A., la 24 HP, alle vincitrici delle Mille Miglia come la 6C 1750 Gran Sport di Tazio Nuvolari, dalle 8C carrozzate Touring alla Gran Premio 159 “Alfetta 159” campione del Mondo di Formula 1 con Juan Manuel Fangio, dalla Giulietta, vettura iconica degli anni ´50, alla 33 TT 12 Campione del Mondo nel 1975 alle vetture di F1 Brabham-Alfa ed all’Alfa di Bruno Giacomelli.

    Alfa Romeo raccoglie in sé lo spirito delle corse (Foto Marco Vitali)
    Alfa Romeo raccoglie in sé lo spirito delle corse (Foto Marco Vitali)

    L’essenza del marchio è condensata in tre principi: la Timeline, che rappresenta la continuità industriale; la Bellezza, che unisce stile e design; la Velocità, sintesi di tecnologia e leggerezza. A ogni principio corrisponde un piano del Museo.

    L'Alfa 1750 GT Am e l'Alfa GTA 1300 Junior (Foto Marco Vitali)
    L’Alfa 1750 GT Am e l’Alfa GTA 1300 Junior (Foto Marco Vitali)
    Alfa Romeo 155 V6 TI (Foto Marco Vitali)
    Alfa Romeo 155 V6 TI (Foto Marco Vitali)

    Diverse le sezioni tematiche: dalle persone che hanno scritto la storia Alfa Romeo ai “maestri dello stile” e del  design, dall’Alfa Romeo nel cinema al “Fenomeno Giulietta”, dalla Formula 1 al “progetto 33” fino ad arrivare al “tempio della vittoria” con i protagonisti degli straordinari successi Alfa Romeo.  Il viaggio attraverso il mito si chiude con un finale ludico e spettacolare: le “bolle emozionali” dedicate all’esperienza del mondo Alfa Romeo, con filmati a realtà virtuale a 360 gradi, e una sala immersiva in cui il visitatore, seduto su poltrone interattive, può assistere alla proiezione 4D di filmati dedicati ai leggendari successi Alfa.

    Alfa Brabham BT45B (Foto Marco Vitali)
    Alfa Brabham BT45B (Foto Marco Vitali)

    “La macchina del tempo – Museo storico Alfa Romeo” è visitabile tutti i giorni, eccetto il martedì, dalle 10.00 alle 18.00, con prolungamento orario fino alle 22.00 il giovedì. (Marco Vitali)

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui