ELF CIV, Misano apre le ostilità 2019

Redazione
Pubblicato il Marzo 30, 2019, 8:30 pm
5mins

Partita dal circuito di Misano Adriatico intitolato a Marco Simocelli l’edizione 2019 dell’ ELF CIV, subito con una importante novità. Il primo round è stata l’occasione per presentare un nuovo importante ingresso nella Federazione Motociclistica Italiana, in particolar modo nel mondo della velocità. A partire da oggi infatti la FMI potrà avvalersi della collaborazione di Carlo Fiorani. L’esperto manager romano lavorerà in sinergia con il Comitato Velocità FMI, mettendo a disposizione la propria conoscenza e professionalità per la programmazione dei futuri progetti tecnici e sportivi federali. La presentazione è avvenuta nella mattinata nel corso di una conferenza stampa nella quale, oltre a Fiorani, hanno partecipato il Presidente FMI Giovanni Copioli e il Responsabile ELF CIV Simone Folgori.

Kevin Zannoni (TM) conquista la vittoria nella prima gara Moto3 (Foto Giovanni Vanacore)

Kevin Zannoni (TM) conquista la vittoria nella prima gara Moto3 (Foto Giovanni Vanacore)

Guardando a quanto accaduto in pista, nella Moto3 Il Campione ha messo subito il suo sigillo. Ma non è stato facile. La categoria riparte da Kevin Zannoni (TM), che ha conquistato la vittoria nella prima gara 2019. Il pilota del team di Davide Giugliano, esordio con vittoria anche per lui come Team Manager, ha trionfato in volata su uno straordinario Alberto Surra. L’alfiere Team Minimoto esordiente nella categoria aveva già messo in mostra il suo valore conquistando il miglior tempo del venerdì, e si è confermato in gara. Terzo gradino del podio per Leonardo Taccini. Il pilota del team Junior Total Gresini, già Campione italiano nella Premoto3 nel 2015 e 2016, ha aperto al meglio il suo 2019 dopo un’annata, la scorsa, difficile. Andando a firmare anche il best lap (1’44.639) e facendo una grande rimonta vista la sua posizione di partenza sullo schieramento (14°).

Samuele Cavalieri e Roberto Tamburini si dividono le restanti posizioni del podio in SBK (Foto Giovanni Vanacore)

Samuele Cavalieri e Roberto Tamburini si dividono le restanti posizioni del podio in SBK (Foto Giovanni Vanacore)

Anche in SBK il Campione ha fatto la voce grossa. Michele Pirro ha trionfato nel round d’apertura in sella alla sua Ducati Barni Racing n.51, andando a vincere con un margine di oltre 2 secondi su quello che lo scorso anno è stato il suo compagno di team: Samuele Cavalieri. L’alfiere Ducati Motocorsa, autore della pole, ha provato a stare in scia al tester Ducati, riuscendoci solo nelle fasi iniziali. Lotta a due per la terza posizione del podio, con la BMW Cherry Box 24 Guandalini Racing di Roberto Tamburini ad avere la meglio al fotofinish sull’Aprilia Nuova M2 Racing di Lorenzo Savadori.

Il podio della Supersport 600 (Foto Giovanni Vanacore)

Il podio della Supersport 600 (Foto Giovanni Vanacore)

Battaglia risolta solo al fotofinish in SS600. A sorridere è stato Lorenzo Gabellini con la Yamaha del Gomma Racing in un finale di gara di gara coinvolgente, con ha visto Stefano Valutini (Kawasaki Black Flag Motorsport) cedere solo nella battute finali a causa anche di un piccolo errore. Inizio migliore non poteva esserci per Gabellini, con pole e vittoria. A chiudere il podio il Campione in Carica Massimo Roccoli (Rosso Corsa Yamaha), che ha provato a stare in scia ai suoi avversari per tutta la gara.

Pole position e vittoria per Luca Lunetta in Premoto3 (Foto Giovanni Vanacore)

Pole position e vittoria per Luca Lunetta in Premoto3 (Foto Giovanni Vanacore)

Grande esordio per Luca Lunetta in Premoto3. Il pilota AC Racing Team CS dopo aver ottenuto la pole position ha trionfato in gara, andando a vincere con oltre 13 secondi di margine nella gara del sabato. Risultato impreziosito dal fatto che Luca era all’esordio nella categoria, essendo arrivato dal CIV Junior. Gran bagarre dietro il vincitore per la seconda posizione, con la piazza d’onore andata a Davide Cangelosi (Team M&M Yamaha), con un battagliero Jacopo Hosciuc (Academy GP Racetech Yamaha) a chiudere il podio.

Filippo Rovelli conquista la vittoria in Supersport 300 (Foto Giovanni Vanacore)

Filippo Rovelli conquista la vittoria in Supersport 300 (Foto Giovanni Vanacore)

La SS300 ha messo in mostra una gara in pieno stile ELF CIV, con un arrivo in volata che ha coinvolto ben 4 piloti e che ha regalato una doppietta al Team Parkingo Kawasaki, con Filippo Rovelli a conquistare la vittoria davanti a Tom Edwards. Terza posizione conquistata dall’alfiere Gradara Corse PZ Racing Team, Emanuele Vocino con Nicola Bernabè (RM Racing Kawasaki) a lungo in testa ma finito ai piedi del podio al termine della bagarre.

Condividilo con: