ELF CIV, a Misano doppiette e grandi trionfi

Redazione
Pubblicato il Marzo 31, 2019, 8:30 pm
5mins

Il primo round dell’ ELF CIV 2019, disputato sul tracciato romagnolo di Misano Adriatico, ha espresso i suoi verdetti, confermando quelli della prima giornata, e messo in luce il talento dei protagonisti. A cominciare da quello di Kevin Zannoni (RGR TM Racing Factory Team) in Moto3. La sua gara è stata un capolavoro di grinta e tenacia. Il campione in carica ha trionfato anche alla domenica in una manche dove era rimasto dietro salvo poi rimontare nelle battute finali ed arrivare a far sua una bagarre a 6. Doppietta per lui e avversari avvisati. Ancora a podio Alberto Surra (Team Minimoto), che è riuscito a bissare il risultato del sabato con lo spagnolo Adrian Carrasco (TM, POS Corse) a chiudere il terzetto dei migliori. Dietro di loro, l’arrivo in volata non ha premiato Nicholas Spinelli (Oscar Performance Honda), quarto, seguito da Alessandro Morosi (Honda Junior Team Total Gresini) e da Nicola Carraro. In classifica generale Zannoni è a punteggio pieno seguito da Surra 40 p. con Taccini (8° in gara) a 24 p.

Il terzo gradino del podio della SBK è andato a Lorenzo Savadori (Foto Giovanni Vanacore)

Il terzo gradino del podio della SBK è andato a Lorenzo Savadori (Foto Giovanni Vanacore)

In SBK continua il dominio del Campione. E della Panigale V4. Michele Pirro (Ducati Barni Racing) si porta a casa una doppietta in una gara dominata dall’inizio alla fine, dove è riuscito ad imporre il suo ritmo, insostenibile per gli avversari. Dietro di lui ancora una Ducati, quella del Team Motocorsa di Samuele Cavalieri, che ha dimostrato ancora oggi come la sua crescita sia evidente. E parlando di crescita, il terzo gradino del podio è andato a Lorenzo Savadori. L’ex Campione STK1000, sull’Aprilia Nuova M2 Racing è stata la grande new entry della vigilia nell’ ELF CIV SBK, e Lorenzo ci ha messo ben poco a salire sul podio. La classifica di Campionato vede Michele Pirro a punteggio pieno seguito da Cavalieri a 40 p. con Savadori a 29 p.

Massimo Roccoli in bagarre con Lorenzo Gabellini per la leadership della SS600 (Foto Giovanni Vanacore)

Massimo Roccoli in bagarre con Lorenzo Gabellini per la leadership della SS600 (Foto Giovanni Vanacore)

Lorenzo Gabellini ha trionfato in SS600. L’alfiere del Gomma Racing è riuscito nel weekend perfetto, pole e doppietta in gara, dimostrando una netta superiorità in quella che per lui è la manche di casa. Dietro il numero 36, seconda posizione per Massimo Roccoli (Rosso Corsa Yamaha) con Kevin Manfredi (Team Rosso e Nero Yamaha) a chiudere il podio. Michael Canducci (Yamaha), inizialmente transitato come secondo sotto la bandiera a scacchi, è stato poi squalificato per irregolarità tecnica. Tutto in una SS600 che ha visto la gara interrotta per bandiera rossa a causa di detriti in pista per una caduta e ripartita con procedura di quick restart sulla distanza di 11 giri. In classifica generale Gabellini è in testa a punteggio pieno seguito da Roccoli a 36 p. e Manfredi a 27 p.

Manuel Margarito (Foto Giovanni Vanacore)

Manuel Margarito (Foto Giovanni Vanacore)

In Premoto3 è stato ancora Luca Lunetta a trionfare. Un talento cristallino quello del pilota AC Racing Team CS, che dopo aver dominato al sabato si è ripetuto alla domenica, andando a vincere con oltre 17 secondi di vantaggio sul Campione Premoto3 2018, Filippo Bianchi (POS Corse Brevo), che è riuscito ad ottenere la seconda posizione dopo l’errore che lo aveva escluso dai giochi ieri. Ancora un terzo posto invece per Jacopo Hosciuc (Academy GP Racetech Yamaha) bravo a rimanere nella scia di Bianchi. In classifica generale dopo Lunetta a punteggio pieno c’è Bianchi a 33 e Hosciuc a 32.

Giacomo Mora chiude il podio della SS300 (Foto Giovanni Vanacore)

Giacomo Mora chiude il podio della SS300 (Foto Giovanni Vanacore)

Cadute, sorpassi, battaglie. Emozioni, anche rocambolesche fino alla fine. Questa è la SS300 dell’ ELF CIV, che anche oggi non è stata da meno. In una gara infuocata, è stata ancora vittoria per il Team Kawasaki Parkingo. A trionfare ancora Filippo Rovelli, bravo ad avere la meglio nel gioco delle scie nel finale, davanti allo spagnolo Marc Luna, CM Racing Kawasaki, con Giacomo Mora (AG Motorsport Italia Yamaha) a chiudere il podio. Tom Edwards, passato sotto la bandiera a scacchi per primo, è stato poi squalificato per irregolarità tecnica. In classifica generale al comando c’è Rovelli con 50 punti seguito da Vocino (5° oggi in gara) a 27 p. e Mora con 26 p. L’appuntamento con il 2° round ELF CIV 2019 è per il 27-28 aprile al Mugello Circuit.

Condividilo con: