Coppa Italia: a Imola primi verdetti

Redazione
Pubblicato il Ottobre 09, 2016, 8:15 pm
5mins
Lo start delle Gran Turismo (Actualfoto)

Lo start delle Gran Turismo (Actualfoto)

Penultima gara dell’anno e primi verdetti per la Coppa Italia del Gruppo Peroni. All’Autodromo di Imola il tempo si mantiene capriccioso con molte nubi e spruzzate di pioggia nelle prove. Fortunatamente per la gara l’asfalto rimane asciutto assicurando quattro corse tutto sommato regolari. Tra le Gran Turismo, in prima manche si registrano i ritiri delle Porsche 997 che la Bellspeed schiera per Antonio Montruccoli e l’esordiente Alberto Petrini. In testa detta legge Luciano Tarabini con la splendida Porsche 997 GT3R di Autorlando davanti alla Bmw Z4 ex-ufficiale di Stefano Valli. Il sammarinese le tenta tutte ma alla fine è costretto ad accontentarsi del secondo gradino del podio davanti alla seconda Porsche Autorlando pilotata dal pistoiese Maurizio Fondi. Quarto l’esordiente Andreas Corradina con la Porsche 911 davanti alle Porsche 997 di Riccardo De Bellis ed Alessandro Mazzolini. Degno di nota il settimo posto del giapponese Satoshi Tanaka all’esordio sulla Ferrari 458 della Easy Race, precede Renato Gaiofatto rallentato da una uscita di pista con la Porsche 997 e giunto davanti alla 996 di Giuseppe Panzacchi e alla Renault Megane di Andrea Mosca. In seconda manche non parte Panzacchi ed emerge Maurizio Ceresoli. Subentrato a Tanaka, il piacentino con esperienze in Formula Ford e Formula Tre ha la meglio sull’ottimo Fondi. Terzo posto per De Bellis in stato di grazia, mentre Tarabini è soltanto sesto dietro anche Mazzolini e Gaiofatto. In grave difficoltà Valli e Corradina, il primo termina nono e il secondo conclude addirittura doppiato e davanti al solo Petrini.

La partenza delle Turismo (Actualfoto)

La partenza delle Turismo (Actualfoto)

Tra le Turismo, il nuovo Campione è Emanuele Alborghetti con la Honda Civic TCR. Il lombardo è l’unico a resistere a “Buck” due volte vincente con la Renault Megane della cosentina Zero Racing. Terzo posto in prima manche per la Megane di Lucio Gioffrè, mentre nella seconda sale in cattedra Riccardo Fumagalli con la Bmw M3 E92 della Zerocinque, che completa il podio davanti alla Seat Leon di Fabio Fabiani -che replica il piazzamento ottenuto con la stessa vettura da Imerio Brigliadori nella prima manche- ed allo stesso Gioffrè. Il triestino Federico Borrett inanella due sesti posti con la Bmw M3 E36, ma nella seconda manche spedisce nella sabbia della Rivazza il torinese Andrea Musso a causa di un ingresso in curva troppo deciso. Per fortuna la Bmw 320 E46 del piemontese non riporta danni. Musso viene comunque classificato quindicesimo dietro la Honda Civic di Rino De Luca e alla Bmw M3 E46 di Rene Terlep. Buon debutto per Riccardo Ruberti che rileva Luca Pinato sulla Seat Leon della BP Racing, chiude settimo la seconda manche. Il team-mate Carlino Ranzato invece colleziona un immediato ritiro nella manche inaugurale. Un nono e un ottavo posto il bilancio di Luigi Bamonte, che con la Seat Leon Racer gareggia sia nel Campionato Italiano Turismo che nella Coppa Italia Turismo con ottimi risultati. Positiva gara anche per Nello Nataloni e Massimiliano Chini con la Seat Leon Racer della Nos Racing.

Buck (Actualfoto)

Buck (Actualfoto)

Per concludere un cenno al Master Tricolore Prototipi che raccoglie un buon numero di iscritti. Doppietta per Ivan Bellarosa con la Wolf GB 08 davanti all’identica vettura di Gugliemo Belotti. In prima manche il podio lo completa la Norma M20F di Alessandro Rosi sulla Osella Pa21 S Evo di Michele Liguori e la Ligier JS 51 di Massimo Ballestri; nella seconda, il peggioramento delle condizioni meteo convince molti piloti al forfait e sale in cattedra la Radical SR3 di Daniele Barge, che sale sul gradino più basso del podio davanti a Liguori, Rosi e Franco Palandri con la Ligier Js49.

Le classifiche di Campionato

classifica

Condividilo con:


Una risposta a: Coppa Italia: a Imola primi verdetti