Coppa Italia: grande incertezza ad Adria

Redazione
Pubblicato il Aprile 24, 2016, 8:15 pm
3mins
Lo start della Coppa Italia Turismo

Lo start della Coppa Italia Turismo

Secondo appuntamento stagionale ad Adria per la Coppa Italia Turismo e Gran Turismo. Il maltempo e le griglie non molto nutrite guastano solo parzialmente lo spettacolo assicurato anche dalle gare in notturna. Per quanto riguarda la Coppa Italia Turismo la prima manche è tutta nel segno della Promotorsport e di Massimo Zanin, vincente con la sua Bmw M3 E92. La resistenza di Alberto Fumagalli con la Bmw della Zerocinque è notevole, ma il divario finale tra i primi due è di diciannove secondi e un decimo. Quanto al terzo posto, se lo aggiudica il bravo lombardo Luigi Bamonte dopo un aspro duello con la Honda Integra di Leonardo Grison. Bamonte è anche l’ultimo dei piloti non doppiati con la Seat Leon Racer. Quarto posto per il bravo Massimiliano Chini con la Seat Leon Racer, davanti alla Leon di Carlino Ranzato e alla Clio di Roberto Franzoso. La seconda manche, con pista umida, vede Zanin eliminato da un guasto meccanico che prima gli fa perdere posizioni poi lo costringe al definitivo ritiro. Così a vincere è Riccardo Fumagalli davanti a Massimiliano Chini, uscito vincitore dal confronto con Bamonte che bissa il risultato della sera prima. Quarto Pinato su Camillo Piccin, Franzoso e Alessandro Revello, che raccoglie esperienza con la Seat Leon Racer correndo peraltro con le slick. Solo una Bmw Open Cup al via assieme alla Coppa Italia Turismo, quella di Federico Borrett ovviamente vincitore di categoria.

La partenza della Coppa Italia Gran Turismo

La partenza della Coppa Italia Gran Turismo

Tra le Gran Turismo continua la festa della Zerocinque con la prima vittoria di Stefano Valli e della Bmw Z4 ex ufficiale nella manche iniziale. Battuto dopo un bel duello Maurizio Fondi con la Porsche 997 e terzo posto per Sergio Ghiotto con la Chevrolet Corvette curata dalla Bellspeed che schiera anche il valido “Togo” su Porsche 997. Più staccata la variopinta Porsche del polivalente lucchese Riccardo De Bellis, quinto sulla Porsche 997 del Team Piloti Forlivesi Alessandro Mazzolini. In seconda manche Valli viene eliminato da una gomma bucata sul filo di lana e così a vincere è Fondi che precede Ghiotto e la Porsche 991 di Stefano Barbieri, ex-protagonista della Targa Tricolore Porsche. Fuori gioco anche De Bellis sulla cui Porsche si rompe l’acceleratore dopo poche tornate.

Condividilo con: