CIVM, Merli leader anche al Trofeo Scarfiotti

Redazione
Pubblicato il agosto 05, 2018, 8:30 pm
10mins

Trionfo delle Osella FA 30 Zytek al Trofeo Scarfiotti valido per il CIVM. Christian Merli continua la striscia vincente e conquista il successo con un margine di quasi quattro secondi sull’orvietano Michele Fattorini con la FA 30 Zytek curata in famiglia. Fattorini junior tra l’altro ha la meglio per soli undici decimi sul forte sardo, vincitore all’Alpe del Nevegal, Omar Magliona con la Osella M20 FC. Il ritmo impresso dai primi tre è stato irresistibile per il resto del gruppo e Domenico Cubeda, quarto assoluto con la Osella FA 30, è staccato di quasi sette secondi da Magliona.

Piazza d'onore per Michele Fattorini con la FA 30 Zytek (Foto Claudio Ricciotti)

Piazza d’onore per Michele Fattorini con la FA 30 Zytek (Foto Claudio Ricciotti)

La Top Five la completa una sicura grande promessa del CIVM. E’ il campano Angelo Marino, che con la Lola B99/50 Zytek compie una manche perfetta ed ottiene il migliore piazzamento della carriera sulla Sarnano-Sassotetto. Le monoposto volano alto anche con Federico Liber che con la “piccola” Gloria C8P Evo ottiene un bellissimo sesto posto. Non meno veloce il pugliese Ivan Pezzolla che con la Osella Pa21 Junior E2 SC 1000 ottiene un bel settimo posto.

Completa il podio del Trofeo Scarfiotti Omar Magliona con la Osella M20 FC (Foto Claudio Ricciotti)

Completa il podio del Trofeo Scarfiotti Omar Magliona con la Osella M20 FC (Foto Claudio Ricciotti)

Il confronto per la vittoria di classe con il potentino Achille Lombardi, sull’identica vettura, è serratissimo e Pezzolla la spunta per soli tre secondi netti. Bella performance anche per Sergio Farris nono assoluto con la Osella Pa2000 Evo. La prima vettura a ruote coperte è la Fiat X1/9 dell’emiliano Manuel Dondi che è decimo assoluto e vincitore della E2 Silhouette Oltre 3000. Tra le vetture a ruote coperte le Gran Turismo fanno la parte del leone con Marco Iacoangeli primo di classe con la BMW Z4 GT.

Manuel Dondi è decimo assoluto e vincitore della E2 Silhouette Oltre 3000 (Foto Claudio Ricciotti)

Manuel Dondi è decimo assoluto e vincitore della E2 Silhouette Oltre 3000 (Foto Claudio Ricciotti)

Stavolta Lucio Peruggini con la Ferrari 458 GT3 deve subire la sconfitta. Terzo posto confortante per Piero Nappi con l’Aston Martin Vantage, giunto a pochi secondi di distacco da Rosario Iaquinta che però in questa occasione non guida la Porsche, bensì una Osella che gli consente di fare bottino pieno nella classe CN. Tra le vetture a ruote coperte brillano anche Carmine Tancredi che con la poderosa BMW Cosworth è tredicesimo assoluto davanti alla incredibile Picchio Alfa Romeo 4C di Alessandro Gabrielli.

Ivan Pezzolla con la Osella Pa21 Junior E2 SC 1000 ottiene un bel settimo posto (Foto Claudio Ricciotti)

Ivan Pezzolla con la Osella Pa21 Junior E2 SC 1000 ottiene un bel settimo posto (Foto Claudio Ricciotti)

In classe E1 Italia vittoria per l’Alfa Romeo 155 di Luigi Sambuco ai danni di un eccezionale Daniele Pelorosso che con la Renault Clio Proto vola sul tracciato marchigiano. Terzo posto di gruppo E1 Italia per la Peugeot 308 di Andrea Palazzo che trionfa nella E1 1600 Turbo. Palazzo batte, nella graduatoria di classe, la identica Peugeot di Vito Tagliente. La Renault 5 GT Turbo di Vito Micoli non demorde e chiude terza di classe con distacco ridottissimo.

Nel Gruppo N domina Antonino Migliuolo con la Mitsubishi Lancer (Foto Claudio Ricciotti)

Nel Gruppo N domina Antonino Migliuolo con la Mitsubishi Lancer (Foto Claudio Ricciotti)

Nella E1 1600 vittoria per la Peugeot 106 di Giuseppe Aragona che riesce anche a precedere l’Alfa Romeo 155 GTA di Roberto Di Giuseppe riuscito comunque a vincere in classe E1 3000. In Gruppo A ampia vittoria per Rudi Bicciato con la Mitsubishi Lancer davanti alle Peugeot 106 di Angelo Maria Guzzetta e Rino Tinella. In classe A2000 vittoria per la Honda Civic Type-R di Paolo Parlato nonostante noie tecniche patite in prova.

Marco Iacoangeli primo nelle Gran Turismo con la BMW Z4 GT (Foto Claudio Ricciotti)

Marco Iacoangeli primo nelle Gran Turismo con la BMW Z4 GT (Foto Claudio Ricciotti)

Dominio delle Mitsubishi Lancer anche in Gruppo N con Antonino Migliuolo che batte la bella Gabriella Pedroni, trentanovesima assoluta e prima della Lady. Sempre in tema di “Sport in Rosa” troviamo l’inossidabile e Deborah Broccolini con la Mini Cooper S e Caterina Gabrielli con la Citroen Saxo Vts. In N2000 vittoria pesante per Adriano Pilotto con la Honda Civic Type-R davanti ad Angelo Loconte. In mezzo a loro si piazza la Citroen Saxo Vts di Vincenzo Ottaviani che vince la N1600 davanti alla Peugeot 106 di Francesco Pazzi.

Sempre con il piede pesante Gabriella Pedroni trentanovesima assoluta e prima della Lady (Foto Claudio Ricciotti)

Sempre con il piede pesante Gabriella Pedroni trentanovesima assoluta e prima della Lady (Foto Claudio Ricciotti)

Dopo il guasto meccanico alla Coppa Paolino Teodori Gianlindo Filiaggi si riscatta e con la Opel Calibra vince la Produzione Evo sulla Subaru Impreza di Enrico Francia. Nella Produzione S vince la Opel Astra di Samuele Meloni anche lui reduce da problemi in qualifica, sconfitte le Citroen Saxo Vts di Raffaele Lo Schiavo ed Antonio Bonasorte. Tra le Racing Start solito dominio delle Mini Cooper S JCW con Antonio Scappa ancora saldo leader davanti a Valerio Lappani.

Al quattordicesimo posto assoluto troviamo la Picchio Alfa Romeo 4C di Alessandro Gabrielli (Foto Claudio Ricciotti)

Al quattordicesimo posto assoluto troviamo la Picchio Alfa Romeo 4C di Alessandro Gabrielli (Foto Claudio Ricciotti)

Rompe la “monotonia” la Opel Astra Opc di Roberto Chiavaroli terzo di gruppo davanti alla Honda Civic Type-R di Claudio Gullo. In Racing Start Plus non parte il bravo Salvo D’Amico con la Mini Cooper S JCW e l’identica vettura di Giovanni Loffredo si ferma in gara. La spunta così un’altra Mini, quella di Serafino Ghizzoni davanti alla Honda Civic di Luca Attorresi ed alla Peugeot 106 S16 di Gianluca Rodino. Quarto di classe l’orvietano Michele Mocetti su una Renault Clio R3.

Ha grinta e determinazione da vendere Deborah Broccolini con la Mini Cooper S (Foto Claudio Ricciotti)

Ha grinta e determinazione da vendere Deborah Broccolini con la Mini Cooper S (Foto Claudio Ricciotti)

Da sottolineare la presenza di molti piloti provenienti dalla pista in questa classe: Riccardo Tanzi decimo di gruppo con la Honda Civic Type-R appartenuta ad Andrea Spalletti, Walter Lilli e Stefano Bruè dodicesimo e sedicesimo di classe con le BMW 318 impiegate nel monomarca dell’Autodromo dell’Umbria, ed il giovanissimo Emidio Luzi che stavolta è tredicesimo con la Citroen Saxo Vts di Demis Bianchini dopo avere corso ad Ascoli con la Renault New Clio che impiega solitamente in Super Cup.

Nel Gruppo A ampia vittoria per Rudi Bicciato con la Mitsubishi Lancer (Foto Claudio Ricciotti)

Nel Gruppo A ampia vittoria per Rudi Bicciato con la Mitsubishi Lancer (Foto Claudio Ricciotti)

Con l’Alfa Romeo 156 assemblata dai ragazzi di un istituto tecnico locale, troviamo al diciannovesimo posto Angelo Canzonetta che precede la Fiat Coupé del locale Fabio Porfiri. A Domenico Morabito su Fiat 500 la gara delle Bicilindriche. In gara anche i piloti del CIVSA Storico con l’ennesimo successo di Stefano Peroni al volante della Martini Mk32 BMW già vincente a Montefiascone e Pieve Santo Stefano.

Serafino Ghizzoni con la Mini si aggiudica la Racing Start Plus (Foto Claudio Ricciotti)

Serafino Ghizzoni con la Mini si aggiudica la Racing Start Plus (Foto Claudio Ricciotti)

Sconfitte le Osella Pa9/90 di Uberto Bonucci e Piero Lottini e la March 783 F3 dell’osimano Antonio Angiolani. Tra le “vedettes” della gara CIVSA spicca la De Santis Formula 850 di Alberto Mattii che chiude quarantaquattresimo su cinquantacinque vetture classificate. Delusione per Gianluca Paloschi non partito in gara con la sua Peugeot 205 Rally dopo eccellenti qualifiche.

Tra le Lady troviamo anche Caterina Gabrielli con la Citroen Saxo Vts (Foto Claudio Ricciotti)

Tra le Lady troviamo anche Caterina Gabrielli con la Citroen Saxo Vts (Foto Claudio Ricciotti)

Anche il ternano Gianluigi Carelli non parte con l’Alfa Romeo 33 MkI, mentre l’anziano compagno di team Romoletto Di Giangregorio risolve il guasto che aveva colpito in qualifica la sua Austin Healey Sprite e chiude quarantanovesimo assoluto. Non male per il pilota più anziano del lotto! Il prossimo round del CIVM sarà a Gubbio tra due settimane.

Tra le Racing Start solito dominio delle Mini Cooper S JCW con Antonio Scappa (Foto Claudio Ricciotti)

Tra le Racing Start solito dominio delle Mini Cooper S JCW con Antonio Scappa (Foto Claudio Ricciotti)

Condividilo con:


Articoli simili:

100 Miglia, a Magione sorprende Montruccoli Rush finale della stagione a Magione con la 100 Miglia, corsa endurance in calendario dal lontano 2003 e la BMW 318 Racing Series. L’Autodromo dell’Um...
CIVM: Faggioli vince anche a Sarnano Il podio della Sarnano-Sassotetto Simone Faggioli continua a mietere successi nelle cronoscalate italiane e non gli sfugge neanche la mitica Sarnano...
CIVM: Faggioli sbanca anche Ascoli Simone Faggioli (Foto Claudio Ricciotti) Continua la sequenza vincente di Simone Faggioli nel CIVM. Il fiorentino con la inarrestabile Norma M20FC Z...
CIVM: Faggioli anche a Svolte di Popoli Simone Faggioli (Foto Claudio Ricciotti) Continua la sequenza vincente di Simone Faggioli in questo 2016. Il fiorentino, già vincente a Dobsina nell...