Al Rally del Friuli Albertini agguanta il titolo Italiano WRC

Nico Patrizi
Pubblicato il agosto 27, 2017, 8:30 pm
8mins

Si chiudono in anticipo i giochi per il Campionato Italiano Wrc. Sulle difficili strade del Rally del Friuli si assiste al trionfo di Stefano Albertini e Danilo Fappani che con la Ford Fiesta Wrc vincono la quarta gara di fila e si aggiudicano il titolo con ancora due gare da disputare. La supremazia di Albertini è nettissima. Solo la prima prova speciale, la PS spettacolo “Città dello Sport e del Benstare” gli sfugge, per mano di Alessandro Perico e Mauro Turati anche loro su Ford Fiesta Wrc.

Quarti assoluti Simone Miele e David Castiglioni con la Citroen DS3 Wrc

Quarti assoluti Simone Miele e David Castiglioni con la Citroen DS3 Wrc

Già nella speciale successiva però, il primo passaggio della “Trivio-San Leonardo”, Albertini colma il divario di un secondo e quattro che lo separa dal primo leader e si porta al comando. Da lì la corsa va a senso unico con il leader del Campionato Italiano Wrc autore di una progressione inarrestabile che lo porta a vincere tutte le speciali in programma. Perico intanto è costretto alla resa per problemi all’idroguida. L’ultimo passaggio di Mersino, la speciale conclusiva, è una passeggiata per il lombardo.

Bene il Rally del Friuli per Giuseppe Testa e Massimo Bizzocchi con la Ford Fiesta Wrc

Bene il Rally del Friuli per Giuseppe Testa e Massimo Bizzocchi con la Ford Fiesta Wrc

C’è però un po’ di pepe nella lotta per il secondo posto visto che Marco Signor e Patrick Bernardi con la Ford Fiesta Wrc riescono a scavalcare la Hyundai i20 Wrc di Corrado Fontana e Nicola Arena. Questo sorpasso chiude anzitempo ogni discorso per il titolo ed Albertini sale sulla pedana d’arrivo non solo come vincitore del Rally del Friuli 2017, ma anche come nuovo “re” del Campionato Italiano Wrc. Ai piedi del podio arriva un bravo Simone Miele che con David Castiglioni dimostra di avere raccolto una buona esperienza sulla Citroen DS3 Wrc.

Rudy Michelini e Michele Perna, ottavi assoluti con la Skoda Fabia R5

Rudy Michelini e Michele Perna, ottavi assoluti con la Skoda Fabia R5

Netto il suo vantaggio sulla Ford Fiesta Wrc di Giuseppe Testa che per l’occasione si fa leggere le note dal sammarinese Massimo Bizzocchi. Brillante sesto posto con vittoria in R5 per Alessandro Bosca e Roberto Aresca su Ford Fiesta, mentre sfigurano Paolo Porro e Paolo Cargnelutti che con la Ford Fiesta Wrc sono “solo” settimi nella gara di casa. Buona la prova di Rudy Michelini e Michele Perna che con la Skoda Fabia R5 sono ottavi assoluti, mentre è più pesante il ritardo del polivalente “Pedro” come sempre con Emanuele Baldaccini sul sedile di destra ed alla guida di una Hyundai i20 Wrc.

Quasi in vetta alla top ten Pedro ed Emanuele Baldaccini con la Hyundai i20 Wrc

Quasi in vetta alla top ten Pedro ed Emanuele Baldaccini con la Hyundai i20 Wrc

Terzo posto in classe R5 e decima posizione assoluta per l’idolo locale Claudio De Cecco su Hyundai i20 in specifica R5. A leggere le note del forte friulano è Jean Campeis. Battuto di giustezza Efrem Bianco che non demerita al volante della Skoda Fabia R5 e con Dino Lamonato alle note. Un tocco di internazionalità alle spalle di Bianco con Rok Turk dodicesimo con la Peugeot 208 T16 R5 e con Burak Cukurova al tredicesimo posto sulla Hyundai i20 R5. In Super 1600 si assiste alla vittoria di Bernd Zanon e Denis Piceno con la Renault Clio, per l’altoatesino c’è anche il quattordicesimo posto assoluto.

Tra le Abarth 124 Trofeo Fabrizio Andolfi junior è campione con due gare d’anticipo

Tra le Abarth 124 Trofeo Fabrizio Andolfi junior è campione con due gare d’anticipo

Super 2000 a Federico Santini con la Fiat Grande Punto Abarth, giunto alle spalle di Zanon in classifica. Tra le Abarth 124 Trofeo Fabrizio Andolfi junior con il successo sulle strade friulane è campione con due gare d’anticipo. Sono sessanta le vetture moderne al traguardo di una gara condizionata dal grande caldo. Tra i ritiri spiccano quelli delle Hyundai i20 R5 di Luigi Fontana -forfait volontario- e di Luca Rossetti che rinuncia a partecipare al Barum Rally europeo per correre sulle strade di casa.

Il podio delle Autostoriche al Rally del Friuli, questo è relativo al 1° Raggruppamento

Il podio delle Autostoriche al Rally del Friuli, questo è relativo al 1° Raggruppamento

Fermi poi, principalmente per guasti meccanici, molti bravi piloti locali fra i quali Giuseppe Sedola con l’Alfa Romeo 147, Andrea Chiuch, Mattia Blasutto e Giovanni Blasutto con le Peugeot 106 ed Enrico Palma, Alberto Pandin e Matteo Stroppolo con le Peugeot 205. Da menzionare la sfortuna di Palma che, già infortunatosi alla spalla nel corso della prova spettacolo, viene abbandonato dal motore nella seconda PS. Tra le Autostoriche che scendevano in campo per il Campionato Italiano Rally Autostoriche, passa lo straniero Erik Comas vincente al volante della Lancia Stratos HF con alle note Yannick Roche.

Il podio del 2° Raggruppamento del Campionato Italiano Rally Autostoriche

Il podio del 2° Raggruppamento del Campionato Italiano Rally Autostoriche

In aiuto dell’ex-pilota di Formula Uno la sfortuna che colpisce il primo leader della gara Elia Bossalini su Porsche 911 SC, giunto al traguardo appena quinto dopo una penalità di quaranta secondi. Anche il secondo leader della corsa, Marco Bianchini affiancato dalla bella Daiana Darderi sulla Lancia Rally 037, perde terreno nell’ultima parte di gara e termina soltanto quarto. A completare il podio sono così “Lucky” e Fabrizia Pons con la Lancia Delta Integrale -reduci da una sfortunata partecipazione al Lahti Historic Rally- e Lucio Da Zanche con al fianco Daniele De Luis terzi con la Porsche 911 RS.

Il podio del 3° Raggruppamento

Il podio del 3° Raggruppamento

Sono in quarantadue a concludere la gara storica e tra questi spicca all’ultimo posto, con tanto di stop nella prima giornata di gara e rientro via Superrally, il Volkswagen 1302 di Valentino Guerra. Il Maggiolino riesce ad ultimare la difficile gara meritandosi, nonostante l’ultima posizione, gli applausi di grandi e piccini memori delle gesta del famoso Maggiolino televisivo “Herbie”.

Podio del 4° Raggruppamento

Podio del 4° Raggruppamento

Condividilo con:


Articoli simili:

Finale Trofeo Turismo Magione per Boga e Martini Terzo titolo consecutivo per Federico Lilli (Foto Paolo Ambrosi) L'edizione 2014 del Trofeo Turismo Magione chiude nel segno delle potenti Porsche...
Rally del Tartufo: Bianchi in vetta Fabrizio Bianchi e Fabio Grimaldi si aggiudicano il Rally del Tartufo (Foto Davide Fazzari) Archiviato il Rally del Tartufo più interessante degli u...
Rally Liburna Terra da record per Della Casa A Federico Della Casa e Domenico Pozzi il successo assoluto del Rally Liburna Terra L'atteso Rally Liburna Terra disputatosi sulle strade del compre...
Trofeo Turismo Magione facile per Martini Fabrizio Caprioni (Foto Paolo Ambrosi) Enrico Martini conquista la vittoria nella quarta gara del Trofeo Turismo Magione, andata in scena in abbin...