BMW Serie 5 Touring, sfoderata la nuova idea di versatilità

Redazione
Pubblicato il giugno 07, 2017, 8:30 pm
8mins

Esordio in Europa per la nuova versione della BMW Serie 5 Touring che presenta nuovi sistemi di assistenza e di connettività digitale già in parte introdotti sulla Serie 5 Berlina. Introdotta nello scorso marzo al salone di Ginevra e destinata ad essere commercializzata a partire da giugno, la nuova BMW Serie 5 Touring è l’evoluzione di venticinque anni di successi da parte della casa bavarese. Quattro le motorizzazioni attese sul mercato, tutte dotate della tecnologia BMW TwinPower Turbo, che assicurano consumi ed emissioni ridotte assicurando però ottime prestazioni di guida. La 530i Touring ha un motore 4 cilindri a benzina da 2.000 cc con potenza massima di 252 CV e coppa di 350 Nm, il cambio è Steptronic ad 8 rapporti con accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi. La 540i xDrive Touring dispone di un motore 6 cilindri in linea a benzina da 3000 cc con trazione integrale intelligente e cambio Steptronic a 8 rapporti.

Ottimizzate le dimensioni e il peso con ’asse posteriore che gode di una regolazione del livello automatica di serie.

Ottimizzate le dimensioni e il peso con ’asse posteriore che gode di una regolazione del livello automatica di serie.

Con una potenza di 340 CV ha un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi. La 520s Touring invece dispone di una motorizzazione Diesel da 2000 cc con 190 CV di potenza e coppia massima di 400 Nm. Due i cambi disponibili, uno manuale a 6 rapporti ed uno Steptronic a 8 rapporti. La 520d Touring passa da 0 a 100 km/h in otto secondi netti. L’ultima motorizzazione in arrivo è una Diesel a 6 cilindri in linea da 3000 cc con 265 CV di potenza massima e coppia di 620 Mn. Due le trazioni disponibili, sia posteriore che integrale con un cambio Steptronic ad otto rapporti. Con questa motorizzazione la 530d Touring accelera da 0 a 100 km/h in 5,8 secondi mentre la 530d xDrive Touring impiega ancora meno: 5,6 secondi. Tutte le motorizzazioni hanno consumi ed emissioni ridotti addirittura dell’undici per cento rispetto alla precedente versione. Oltre ai consumi sono state ottimizzate anche le dimensioni in particolare il peso.

Il lunotto è circondato dallo spoiler del tetto che ingloba la luce del terzo stop ed i deflettori laterali.

Il lunotto è circondato dallo spoiler del tetto che ingloba la luce del terzo stop ed i deflettori laterali.

L’asse posteriore ha una regolazione del livello automatica di serie. A richiesta invece sono disponibili il Dynamic Damper Control, il sistema Adaptive Drive che permette una stabilizzazione attiva per evitare il rollio, l’Integral Active Steering per una capacità di sterzata ancora migliore. Questa funzione è integrabile ora con l’xDrive ed il leggendario assetto M Sport, abbassando la vettura di 10 mm. Da notare il crescente impiego dell’alluminio per i lamierati della nuova Serie 5 Touring. In questo materiale sono realizzati i longheroni delle sospensioni delle ruote ed il cofano posteriore. Oltre che per numerosi lamierati, l’alluminio è presente anche nella scocca che è ancora più resistente in caso di impatti. Il design della carrozzeria è molto pulito con linee slanciate, a testimoniare una combinazione vincente di sportività e versatilità.

L’abitacolo è reso più elegante grazie all’uso di materiali pregiati, lavorati con la massima cura.

L’abitacolo è reso più elegante grazie all’uso di materiali pregiati, lavorati con la massima cura.

Le sagome frontali sono lavorate con la massima precisione e anche lateralmente sono state fatte notevoli modifiche per rendere il design più equilibrato. Lunga la linea del tetto che confluisce direttamente negli inclinati montanti D, mentre il lunotto è circondato dallo spoiler del tetto che ingloba la luce del terzo stop ed i deflettori laterali. La zona inferiore ha un’apparenza particolarmente estesa grazie alle marcate linee orizzontali ed alle luci posteriori a L. Grandi modifiche sono state effettuate nella zona dell’abitacolo reso più elegante grazie all’uso di materiali estremamente pregiati, lavorati con la massima cura. Migliorati notevolmente il confort acustico e la spaziosità, basti pensare che ora è possibile installare sui sedili posteriori ben tre seggiolini per bambini. Le dimensioni di carico del bagagliaio risultano aumentate da un minimo di 120 kg ad un massimo di 730 kg, il volume è cresciuto fino ad un massimo di 1700 litri.

Sui sedili posteriori ora è possibile installare ben tre seggiolini per bambini

Sui sedili posteriori ora è possibile installare ben tre seggiolini per bambini

Tra gli accessori troviamo anche il Control Display, un flatscreen montato ad isola che permette di tenere sotto controllo la vettura con il minimo sforzo visivo e motorio. Lavora infatti come un touchscreen che permette di regolare con la massima semplicità le funzioni di navigazione, comunicazione ed infotainment della Serie 5 Touring. Il menu è stato modificato ed ora è rappresentato con una struttura a riquadri che non distoglie l’attenzione dalla guida. Su richiesta sono disponibili anche un comando vocale perfezionato ed un Gesture Control per una scelta ancora più facile. Da notare che l’Head-Up display ha una superficie di proiezione ingrandita del 70 per cento per facilitare le funzioni di visualizzazione e comando. Molti sforzi sono stati dedicati anche per l’assistenza alla guida.

Nell'ampio bagagliaio il volume è cresciuto fino ad un massimo di 1700 litri.

Nell’ampio bagagliaio il volume è cresciuto fino ad un massimo di 1700 litri.

Ulteriormente migliorati i segnalatori di traffico laterale e di strada con precedenza, si segnala l’affinamento del Lane Change Assistant e delle misure per evitare collisioni e cambi repentini di corsia. La velocità massima di operatività di questi sistemi è stata portata a 210 km/h. L’Active Cruise Control, attivabile tramite un semplice pulsante, permette al guidatore di rispettare i limiti riconosciuti dallo Speed Limit Info. Il sistema BMW Connected permette allo smartphone del guidatore di essere collegato senza sosta alla Serie 5 Touring, permettendo una pianificazione di appuntamenti ed itinerari grazie al Real Time Traffic Information. Con il Remote 3d View il guidatore ha la possibilità di caricare sullo smartphone le immagini dell’ambiente circostante il mezzo. Microsoft Exchange permette una gestione su dati di calendario e mail. Naturalmente sarà possibile usare Apple CarPlay grazie al collegamento senza fili degli smartphone. Per finire, molte le innovazioni per assicurare un parcheggio sempre ottimale. Novità assoluta il parcheggio telecomandato, mentre con il ParkNow è possibile prenotare online un parcheggio e procedere anche al pagamento senza contanti. Per finire l’On-Street parking information permette di ricercare il primo parcheggio libero lungo la marcia.

Condividilo con:


Articoli simili:

Nuova scommessa: BMW serie 2 Active Tourer Bmw è pronta per l'imminente lancio della Serie 2 Active Tourer, la sua prima monovolume a trazione anteriore che arriverà nelle concessionarie italia...
Nuova BMW Serie 4, ritocchi con savoir-faire Arriverà sul mercato a marzo la BMW Serie 4 con il restyling 2017. Pochi i ritocchi estetici ad una vettura che ha debuttato quattro anni fa e che ha ...